Cronaca

Minacciano l’inquilino, coniugi in cella

Minacciano l’inquilino, coniugi in cella
Cronaca 13 Aprile 2017 ore 13:12

Hanno puntato un fucile contro l’inquilino moroso, minacciandolo di morte se non avesse lasciato al più presto l’alloggio. Una scena drammatica, che si è svolta davanti alla moglie e ai figli di lui, appena bambini. Ora Marco Ambrosio, 50 anni, e la consorte, Veronica Cozzani,  45 anni, entrambi residenti a Piverone, ma titolari di una panetteria di Salussola, sono stati arrestati dai carabinieri. Dovranno rispondere dell’accusa di tentata estorsione aggravata dall’uso delle armi. L’uomo è stato portato in carcere a Biella, la donna si trova agli arresti in casa nella sua abitazione del piccolo centro dell’Eporediese. Nei prossimi giorni compariranno davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia.
L’episodio che li ha messi nei guai si è verificato sabato primo aprile. Era sera quando i due coniugi si sono recati a casa dell’inquilino, un marocchino di 41 anni che vive nel basso Biellese e che da mesi non riesce a versare puntualmente il canone di locazione. Marco Ambrosio, imbracciando un fucile, insieme alla moglie Veronica Cozzani, ha minacciato l’inquilino di morte, intimandogli di dare disdetta dell’appartamento e liberarlo il prima possibile. Una scena incredibile, resa ancor più raccapricciante dal fatto che all’intero episodio ha assistito anche l’intera famiglia del conduttore: moglie e due figli, due bambini in età scolare.
Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 13 aprile 2017

Hanno puntato un fucile contro l’inquilino moroso, minacciandolo di morte se non avesse lasciato al più presto l’alloggio. Una scena drammatica, che si è svolta davanti alla moglie e ai figli di lui, appena bambini. Ora Marco Ambrosio, 50 anni, e la consorte, Veronica Cozzani,  45 anni, entrambi residenti a Piverone, ma titolari di una panetteria di Salussola, sono stati arrestati dai carabinieri. Dovranno rispondere dell’accusa di tentata estorsione aggravata dall’uso delle armi. L’uomo è stato portato in carcere a Biella, la donna si trova agli arresti in casa nella sua abitazione del piccolo centro dell’Eporediese. Nei prossimi giorni compariranno davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia.
L’episodio che li ha messi nei guai si è verificato sabato primo aprile. Era sera quando i due coniugi si sono recati a casa dell’inquilino, un marocchino di 41 anni che vive nel basso Biellese e che da mesi non riesce a versare puntualmente il canone di locazione. Marco Ambrosio, imbracciando un fucile, insieme alla moglie Veronica Cozzani, ha minacciato l’inquilino di morte, intimandogli di dare disdetta dell’appartamento e liberarlo il prima possibile. Una scena incredibile, resa ancor più raccapricciante dal fatto che all’intero episodio ha assistito anche l’intera famiglia del conduttore: moglie e due figli, due bambini in età scolare.
Shama Ciocchetti

Leggi di più sull'Eco di Biella di giovedì 13 aprile 2017