Menu
Cerca
La Polizia interviene a Ponderano

Minaccia la sorella e le brucia una pianta in giardino: arrestata

La donna, 50 anni, avrebbe più volte preteso dei soldi. Stavolta la situazione è degenerata.

Minaccia la sorella e le brucia una pianta in giardino: arrestata
Cronaca Grande Biella, 27 Aprile 2021 ore 11:08

Minaccia la sorella e le brucia una pianta in giardino: arrestata. È stata arrestata per aver più volte perseguitato la sorella pur di ottenere dei soldi, la donna di 50 anni che, nel tardo pomeriggio di venerdì, avrebbe dato fuoco ad un palma nel giardino di casa della sorella a Ponderano. I reati che le vengono contestati sono quelli di tentata estorsione, incendio doloso e minaccia. Quel giorno, intorno alle 20, è arrivata una telefonata alla sala operativa della Questura di Biella nella quale veniva segnalata una lite tra due donne.

A Ponderano si è così portata una volante della Polizia di Stato. L’equipaggio constatava un vasto incendio che interessava una pianta situata nel giardino dell’abitazione e parte del tetto della stessa. Considerata la situazione, è stato chiesto l’intervento di un’altra pattuglia della Polstato e personale dei Vigili del Fuoco.

Nell’immediatezza alcuni operatori della Squadra Volante hanno cominciato ad adoperarsi per spegnere parte dell’incendio fino all’arrivo dei Vigili del Fuoco. Altri agenti invece procedevano a fermare una delle due donne che poi si è scoperto essere autrice dell’incendio.

Dopo la ricostruzione dei fatti, gli operatori della Squadra Volante hanno scoperto che la lite era scoppiata tra le due sorelle per motivi di denaro. La donna di 50 anni stava inveendo contro la sorella andando in escandescenze, colpendo prima a calci la recinzione dell’abitazione per poi, all’apice di un eccesso d’ira, dare fuoco alla palma.

E’ in quel contesto che gli operatori della Squadra Volante hanno riscontrato che l’autrice dell’incendio più volte si sarebbe presentata a casa della sorella minacciandola di morte al fine di ottenere denaro. Inevitabili a quel punto le manette nei suoi confronti.