Minaccia 70enne per 50mila euro

Minaccia 70enne per 50mila euro
21 Aprile 2017 ore 14:26

In tre anni è riuscita a farsi consegnare quasi 150mila euro da un’anziana con cui aveva stretto un rapporto confidenziale. L’ultimo tentativo di farsi dare soldi, altri 50mila euro, le è costato l’arresto. E’ infatti finita in carcere con l’accusa di estorsione Laura Brachet Contul, 54 anni, residente a Mongrando, già conosciuta dalle forze dell’ordine. L’arresto è stato convalidato nei giorni scorsi. Interrogata dal giudice, Claudio Passerini, la donna ha in parte ammesso le proprie responsabilità, motivo per cui le sono stati concessi gli arresti in casa.Laura Brachet Contul, venditrice porta a porta di pentole e altri oggetti per la casa, aveva conosciuto l’anziana poi raggirata, tre anni fa. La donna, di poco più di 70 anni, vive da sola e ha stretto con Laura Brachet Contul un rapporto confidenziale. In più occasione le ha prestato soldi: circa 150mila euro. L’ultima richiesta, di 50mila euro, è apparsa alla pensionata un po’ troppo elevata: la donna ha in un primo momento rifiutato di consegnarle il denaro. Sono così iniziate le pressioni da parte della venditrice, culminate in vere e proprie minacce a scopo estorsivo. L’anziana, insieme al figlio ha denunciato l’intera vicenda alla Guardia di Finanza. All’incontro per la consegna del denaro la pensionata non è andata da sola e non appena i soldi sono passati dalle sue mani a quelle della venditrice porta a porta i finanzieri sono usciti allo scoperto. Laura Brachet Contul dovrà rispondere anche di truffa e circonvenzione di incapace. Intanto i finanzieri stanno indagando per capire se si tratti di un episodio isolato o vi siano altre vittime di un’analoga truffa.

In tre anni è riuscita a farsi consegnare quasi 150mila euro da un’anziana con cui aveva stretto un rapporto confidenziale. L’ultimo tentativo di farsi dare soldi, altri 50mila euro, le è costato l’arresto. E’ infatti finita in carcere con l’accusa di estorsione Laura Brachet Contul, 54 anni, residente a Mongrando, già conosciuta dalle forze dell’ordine. L’arresto è stato convalidato nei giorni scorsi. Interrogata dal giudice, Claudio Passerini, la donna ha in parte ammesso le proprie responsabilità, motivo per cui le sono stati concessi gli arresti in casa.Laura Brachet Contul, venditrice porta a porta di pentole e altri oggetti per la casa, aveva conosciuto l’anziana poi raggirata, tre anni fa. La donna, di poco più di 70 anni, vive da sola e ha stretto con Laura Brachet Contul un rapporto confidenziale. In più occasione le ha prestato soldi: circa 150mila euro. L’ultima richiesta, di 50mila euro, è apparsa alla pensionata un po’ troppo elevata: la donna ha in un primo momento rifiutato di consegnarle il denaro. Sono così iniziate le pressioni da parte della venditrice, culminate in vere e proprie minacce a scopo estorsivo. L’anziana, insieme al figlio ha denunciato l’intera vicenda alla Guardia di Finanza. All’incontro per la consegna del denaro la pensionata non è andata da sola e non appena i soldi sono passati dalle sue mani a quelle della venditrice porta a porta i finanzieri sono usciti allo scoperto. Laura Brachet Contul dovrà rispondere anche di truffa e circonvenzione di incapace. Intanto i finanzieri stanno indagando per capire se si tratti di un episodio isolato o vi siano altre vittime di un’analoga truffa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno