Cronaca

Messa in fuga la gang del rame

Messa in fuga la gang del rame
Cronaca 05 Marzo 2015 ore 13:03

Stavolta il furto di rame è stato sventato e i ladri sono stati costretti a scappare a gambe levate in mezzo a un bosco, di notte, riuscendo a far perdere le loro tracce. E’ accaduto ieri notte nel cimitero di Salussola. Si sono però lasciati alle spalle alcune canali e pluviali in rame che avevano accumulato con l’intenzione di portarli via in un secondo momento, dopo averli caricati probabilmente su un furgone o su un camioncino. Nella fuga, i predoni del rame hanno abbandonato anche numerosi attrezzi utilizzati per smontare canali, sollevare coperture di “oro rosso” e scoperchiare cappelle. Hannno inoltre abbandonato la loro auto che i carabinieri stanno ora passando ai raggi X. Risulta intenstata a un rumeno domiciliato in un campo nomadi in provincia di Venezia e non risulta rubata.

L'ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI

Stavolta il furto di rame è stato sventato e i ladri sono stati costretti a scappare a gambe levate in mezzo a un bosco, di notte, riuscendo a far perdere le loro tracce. E’ accaduto ieri notte nel cimitero di Salussola. Si sono però lasciati alle spalle alcune canali e pluviali in rame che avevano accumulato con l’intenzione di portarli via in un secondo momento, dopo averli caricati probabilmente su un furgone o su un camioncino. Nella fuga, i predoni del rame hanno abbandonato anche numerosi attrezzi utilizzati per smontare canali, sollevare coperture di “oro rosso” e scoperchiare cappelle. Hannno inoltre abbandonato la loro auto che i carabinieri stanno ora passando ai raggi X. Risulta intenstata a un rumeno domiciliato in un campo nomadi in provincia di Venezia e non risulta rubata.

L'ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI