Messa in fuga la gang del rame

Messa in fuga la gang del rame
05 Marzo 2015 ore 13:03

Stavolta il furto di rame è stato sventato e i ladri sono stati costretti a scappare a gambe levate in mezzo a un bosco, di notte, riuscendo a far perdere le loro tracce. E’ accaduto ieri notte nel cimitero di Salussola. Si sono però lasciati alle spalle alcune canali e pluviali in rame che avevano accumulato con l’intenzione di portarli via in un secondo momento, dopo averli caricati probabilmente su un furgone o su un camioncino. Nella fuga, i predoni del rame hanno abbandonato anche numerosi attrezzi utilizzati per smontare canali, sollevare coperture di “oro rosso” e scoperchiare cappelle. Hannno inoltre abbandonato la loro auto che i carabinieri stanno ora passando ai raggi X. Risulta intenstata a un rumeno domiciliato in un campo nomadi in provincia di Venezia e non risulta rubata.

L’ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI

Stavolta il furto di rame è stato sventato e i ladri sono stati costretti a scappare a gambe levate in mezzo a un bosco, di notte, riuscendo a far perdere le loro tracce. E’ accaduto ieri notte nel cimitero di Salussola. Si sono però lasciati alle spalle alcune canali e pluviali in rame che avevano accumulato con l’intenzione di portarli via in un secondo momento, dopo averli caricati probabilmente su un furgone o su un camioncino. Nella fuga, i predoni del rame hanno abbandonato anche numerosi attrezzi utilizzati per smontare canali, sollevare coperture di “oro rosso” e scoperchiare cappelle. Hannno inoltre abbandonato la loro auto che i carabinieri stanno ora passando ai raggi X. Risulta intenstata a un rumeno domiciliato in un campo nomadi in provincia di Venezia e non risulta rubata.

L’ARTICOLO COMPLETO LO POTETE TROVARE SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA OGGI

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità