RIPARTENZA

Mense scolastiche, a Biella si serviranno mono-porzioni

Il Comune attende parere di Asl e Regione sul consumo del pasto al banco, altrimenti il servizio sarà a doppio turno.

Mense scolastiche, a Biella si serviranno mono-porzioni
Biella Città, 08 Agosto 2020 ore 09:03

In vista del 14 settembre, primo giorno di scuola, anche la Città di Biella si prepara alla rivoluzione nell’organizzazione delle mense scolastiche.

La novità

Come prevedono i protocolli e le norme di rispetto del distanziamento sociale, addio alla distribuzione diretta dei pasti e per ogni alunno verrà fornita una mono-porzione, in vaschette o piatti separati, posate,
bicchiere, tovagliolo monouso e bottiglietta d’acqua.

L’assessore all’Istruzione, Gabriella Bessone, ha inoltrato una richiesta di preventivo alla Compass Group, che ha in carico la gestione del
centro cottura cittadino, per l’introduzione delle mono-porzioni con utilizzo di materiale biodegradabile. Non solo, ha scritto due lettere rivolte a Anci Piemonte e Assessorato all’Istruzione regionale chiedendo un sostegno economico di aiuto all’amministrazione comunale.

“Come avevamo già pronosticato nel corso delle scorse settimane – spiega Bessone -, si va verso la mono-porzione e l’introduzione nel 90 per cento  delle mense scolastiche della città del doppio-turno. Abbiamo chiesto anche un parere sulla possibilità del consumo del pasto al banco, ma l’Asl ha richiesto un ulteriore passaggio alla Regione Piemonte. E siamo in attesa. Per il momento l’ipotesi più accreditata resta quella del doppio turno”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno