scuola

Mancano prof, ma solo 30 su 1.300 posti verranno a insegnare in Piemonte

La call veloce del Ministero non rimpingua le cattedre. Troppe incognite, si dovrà ricorrere ai supplenti.

Mancano prof, ma solo 30 su 1.300 posti verranno a insegnare in Piemonte
05 Settembre 2020 ore 17:04

Solo 30 domande su 1.300 posti disponibili. L’esito della call veloce per gli insegnanti indetta dal Ministero non ottiene il risultato sperato in Piemonte.

Call veloce, poca risposta

Questo quanto emerso nell’incontro tra le organizzazioni sindacali della scuola, la Direzione scolastica regionale e l’assessore regionale all’Istruzione Elena Chiorino. Presentato il numero delle adesioni alla call veloce degli insegnanti in graduatoria in altre province o Regioni per coprire i posti di ruolo, il risultato non incontra la disponibilità presente. Se non per un 2,47 per cento.

“Una Caporetto”, secondo Diego Meli, segretario regionale Uil Scuola. Sarebbero troppe le incognite: Troppe le incognite: l’obbligo di fermarsi in Piemonte per 5 anni, i costi e l’evoluzione della pandemia.

Stando ai risultati “magri” di tutta Italia, risulterebbero 60mila posti che sarebbero potuti andare a docenti da stabilizzare e che, invece, verranno coperti da supplenti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno