Cronaca
intense precipitazioni

Maltempo, torrente Cervo ai livelli di guardia

Allerta Rossa dell'Arpa per rischio idrogeologico e idraulico sul Piemonte centro-orientale.

Maltempo, torrente Cervo ai livelli di guardia
Cronaca Cervo, 05 Ottobre 2021 ore 09:38

Allerta Rossa per rischio idrogeologico ed idraulico sul Piemonte centro-orientale. Aggiornamento delle ore 7 del 5 ottobre dal bollettino diffuso da Arpa Piemonte.

Maltempo, torrente Cervo ai livelli di guardia

La saccatura atlantica responsabile delle intense precipitazioni registrate è attualmente estesa dalle isole Britanniche al Tirreno, con il minimo di pressione al suolo che sta transitando tra Piemonte e Liguria. Tale configurazione porta ancora precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, sulla fascia pedemontana nordoccidentale e settentrionale.

Precipitazioni

Precipitazioni a carattere di rovescio sul settore nordoccidentale con valori forti su biellese e torinese. I picchi più significativi nelle ultime 3 ore a Graglia (TO)  65,2 mm (98 mm in 6 ore), Varisella (TO)  62,4 mm (89,6 mm in 6 ore) e Pian Audi (TO) 55,8 mm ed Oropa (BI) 49,1 mm.

Fiumi

La piena della Bormida è transitata all’idrometro di Alessandria, raggiungendo il colmo alle  02:00 locali. Il livello è in diminuzione e attualmente al di sotto della soglia di pericolo. Anche il Tanaro a Montecastello, ancora con valori superiori alla soglia di guardia, è in calo. Il Po a Isola Sant’Antonio è in lieve crescita, ma con valori al di sotto del livello di guardia. Nel Piemonte settentrionale il torrente Anza si mantiene stazionario al di sotto del livello di guardia, dopo averlo superato alle ore 01:00 locali. Il Cervo risulta in aumento nelle sezioni di Passobreve e Vigliano, con valori attualmente inferiori al livello di guardia. L’Orco a Spineto, al momento stazionario, ha registrato un incremento significativo superando alle ore 04:30 locali il livello di guardia.

Previsioni delle prossime ore

Nelle prossime ore la ventilazione al suolo è attesa ancora moderata o forte sull’alto Tirreno in rotazione da sudovest, e convoglierà le precipitazioni sulla Liguria di levante, con possibili fenomeni residui, di debole intensità, sull’alessandrino.
Sulle zone pedemontane nordoccidentali e settentrionali il flusso da est-nordest nei bassi strati alimenterà precipitazioni moderate localmente forti tra verbano, biellese e torinese ancora per le prime ore del mattino. Da metà mattinata i fenomeni sono attesi in attenuazione seppur ancora persistenti sul settore settentrionale. Sul resto della regione previste piogge in esaurimento.

I fiumi nelle prossime ore sono attesi ulteriori incrementi sul tratto terminale del Po a valle della confluenza con il fiume Tanaro. I livelli idrometrici della Bormida e del Tanaro torneranno già nella mattina al di sotto del livello di guardia. Si prevede un aumento del Cervo (nella foto di questa mattina alle 8.10 del geologo Stefano Maffeo dal suo studio al Lanificio Pria a Biella) fino al raggiungimento del livello di guardia e una crescita dei corsi d’acqua del reticolo secondario del biellese e canavese. L’Orco si manterrà stazionario.