Maltempo: bilancio di un disastro

Maltempo: bilancio di un disastro
12 Novembre 2014 ore 22:11

Un morto, un ferito grave a Crevacuore, un ferito  a Chiavazza, una decina di famiglie sfollate a Valdengo e a Pray. E’ il bilancio tragico del mercoledì in cui lo spettro dell’alluvione si è fatto avanti prepotente dopo 72 ore di pioggia e circa 360 millimetri di acqua buttata giù a carrettate da Giove Pluvio. Tutto colpa delle frane di un territorio che non regge più.
Strade chiuse. Tutto il Biellese è interessato da smottamenti e allagamenti come il parcheggio dell’ospedale nuovo.  Sono 25 le strade chiuse: da Mongrando all’Elvo, da Valle Mosso alla Valsessera, dalle frazioni alte di Biella a Ronco, Valdengo e Piatto.
Scuole chiuse.  Un provvedimento prefettizio ha chiuso le scuole superiori per problemi di mobilità fino a lunedì.

Nella foto il Sessera in piena.

I SERVIZI COMPLETI LI POTRETE TROVARE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Un morto, un ferito grave a Crevacuore, un ferito  a Chiavazza, una decina di famiglie sfollate a Valdengo e a Pray. E’ il bilancio tragico del mercoledì in cui lo spettro dell’alluvione si è fatto avanti prepotente dopo 72 ore di pioggia e circa 360 millimetri di acqua buttata giù a carrettate da Giove Pluvio. Tutto colpa delle frane di un territorio che non regge più.
Strade chiuse. Tutto il Biellese è interessato da smottamenti e allagamenti come il parcheggio dell’ospedale nuovo.  Sono 25 le strade chiuse: da Mongrando all’Elvo, da Valle Mosso alla Valsessera, dalle frazioni alte di Biella a Ronco, Valdengo e Piatto.
Scuole chiuse.  Un provvedimento prefettizio ha chiuso le scuole superiori per problemi di mobilità fino a lunedì.

Nella foto il Sessera in piena.

I SERVIZI COMPLETI LI POTRETE TROVARE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità