Menu
Cerca
L'ADDIO A ROMA

Lutto alla Comunità di Bose per la morte di padre Eugenio Costa

L'ex priore Enzo Bianchi: «Amico fedele dal 1964 fino al nascere e al crescere della comunità di Bose, sempre pronto ad aiutarci nella musica e nel canto della nostra liturgia. Adesso  è andato nel Regno di Dio»

Lutto alla Comunità di Bose per la morte di padre Eugenio Costa
Cronaca Elvo, 18 Gennaio 2021 ore 13:06

Ha destato grande commozione e cordoglio anche nella comunità di Bose di Magnano la scomparsa a 86 anni, dopo una lunga malattia, di padre Eugenio Costa, gesuita teologo e maestro della musica liturgica. Padre Enzo Bianchi: “Sempre pronto ad aiutarci a Bose nella musica e nel canto della nostra liturgia”

L’addio a Roma di uno dei protagonisti del rinnovamento della Chiesa

Nato a Genova il 25 marzo del 1934, Eugennio Costa fu uno dei protagonisti del rinnovamento nella Chiesa dopo il Concilio Vaticano II. Direttore del Centro teologico di Torino, fu tra i fondatori dell’ufficio liturgico dell’arcidiocesi. Nel mondo cattolico ed ecclesiastico era considerato «maestro di vita e di spiritualità». È scomparso ieri a 86 anni, dopo una lunga malattia, padre Eugenio Costa. Ha terminato i suoi giorni nell’infermeria della curia generalizia della Compagnia di Gesù in Borgo Santo Spirito a Roma, dove viveva

Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose a Magnano, lo ricorda su Twitter con queste parole: «Amico fedele dal 1964, da quando iniziò a frequentare il mio gruppo ecumenico di via Piave a Torino, fino al nascere e al crescere della comunità di Bose, sempre pronto ad aiutarci nella musica e nel canto della nostra liturgia. Adesso  è andato nel Regno di Dio»

Foto Arcidiocesi di Torino Editrice