Menu
Cerca
la disperazione del settore

L’urlo di dolore dei parrucchieri biellesi: “Pronti a chiudere, non sappiamo quando riapriremo”

Diversi i parrucchieri biellesi che, in queste ore, hanno contattato la clientela, via sms o tramite messaggio sui social, per chiamare a raccolta chi ancora vorrà concedersi un trattamento, prima dello stop generale che la categoria teme e si aspetta. 

L’urlo di dolore dei parrucchieri biellesi: “Pronti a chiudere, non sappiamo quando riapriremo”
Cronaca 12 Marzo 2021 ore 15:30

L’urlo di dolore dei parrucchieri biellesi: “Pronti a chiudere, non sappiamo quando riapriremo”. Diversi i parrucchieri biellesi che, in queste ore, hanno contattato la clientela, via sms o tramite messaggio sui social, per chiamare a raccolta chi ancora vorrà concedersi un trattamento, prima dello stop generale che la categoria teme e si aspetta.

L’urlo di dolore dei parrucchieri biellesi

«Si avvisa la gentile clientela che pare sia ufficiale la chiusura delle attività dal 15 marzo fino al 6 aprile. In vista della prossima chiusura, abbiamo qualche posto ancora disponibile in salone». Può cambiare la forma, ma la sostanza è la stessa: sono diversi i parrucchieri biellesi che, in queste ore, hanno contattato la clientela, via sms o tramite messaggio sui social, per chiamare a raccolta chi ancora vorrà concedersi un trattamento, prima dello stop generale che la categoria teme e si aspetta.

Mobilitazione

Il Piemonte verso la zona rossa?  Questa prospettiva ha mobilitato i saloni acconciature e i loro frequentatori abituali. I parrucchieri, sinora, erano stati “graziati” dalle ultime misure: diversamente dalla prima fase, è stato permesso loro di tenere aperto, anche nel periodo caldo di novembre.

Leggi l’articolo completo su Eco di Biella in edicola

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli