sindacato

«Lunghe code agli sportelli. Poste Italiane assuma»

L’appello di Cisl Piemonte Orientale: «Il servizio non risponde più ai livelli di qualità pre Covid»

«Lunghe code agli sportelli. Poste Italiane assuma»
Biella Città, 14 Settembre 2020 ore 08:00

«Lunghe code agli sportelli. Poste Italiane assuma».

L’appello del sindacato

A seguito del lockdown per l’emergenza Coronavirus, Poste Italiane ha riorganizzato la rete degli uffici postali operando chiusure e razionalizzazioni parziali, tutt’ora in essere. Cisl Piemonte Orientale interviene segnalando che è così diminuita la capillarità della presenza e, di conseguenza, peggiorata la qualità del servizio sul territorio. “Il lockdown – scrive il sindacato in una nota – è terminato da tempo, ma molti, troppi uffici postali sono rimasti chiusi o hanno ridotto i giorni di apertura: da sei a tre o a due giorni a settimana. In tutte le province del Piemonte Orientale si registrano lunghe code di clienti, di pensionati, lavoratori e lavoratrici sui marciapiedi e in strada, in attesa del proprio turno allo sportello. Il servizio non risponde più ai livelli di qualità che invece Poste Italiane ha l’obbligo di garantire alla comunità”.

I dettagli in edicola oggi su Eco di Biella.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità