il processo

L’omicida bloccato dai vicini di casa

Iniziato il processo per omicidio che vede come imputato l’infermiere biellese Alberto Diatto.

L’omicida bloccato dai vicini di casa
30 Ottobre 2020 ore 07:30

L’omicida bloccato dai vicini di casa. Iniziato il processo per omicidio che vede come imputato l’infermiere biellese Alberto Diatto.

L’omicida bloccato dai vicini di casa

E’ iniziato  il processo in Corte d’Assise a Ivrea il processo per omicidio che vede come imputato l’infermiere biellese Alberto Diatto, 61 anni, in carcere a Cuneo con l’accusa d’aver ucciso Roberto Moschini, 57 anni, di Vistrorio, in Valchiusella, conosciuto anche con il nomignolo di “Bobo”. Il delitto risale alla notte tra il 19 e il 20 luglio dell’anno scorso. La prossima udienza si svolgerà sempre alle Officine H il prossimo 3 novembre, quando verranno sentiti i vicini di casa che avevano inseguito in auto e bloccato nella piazza del paese l’infermiere biellese che era poi stato dato in consegna ai Carabinieri.

Leggi l’articolo completo di Eco di Biella in edicola 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità