Litiga con il padre: "Meglio finire in galera"

Litiga con il padre: "Meglio finire in galera"
Cronaca 16 Aprile 2014 ore 12:45

«Non sopporto più mi padre, venite a prendermi, vi aspetto davanti alla chiesa, voglio tornare in carcere...». L’anomala richiesta è stata avanzata ieri sera alle 22 e 30 all’operatore dei carabinieri da un uomo che si trovava agli arresti domiciliari e chiedeva di essere arrestato. I militari hanno girato la chiamata alla polizia per competenza di territorio. E agli agenti, mentre veniva arrestato per essere evaso, forniva la stessa versione: «Con mio padre litighiamo di continuo, meglio una cella...».

«Non sopporto più mi padre, venite a prendermi, vi aspetto davanti alla chiesa, voglio tornare in carcere...». L’anomala richiesta è stata avanzata ieri sera alle 22 e 30 all’operatore dei carabinieri da un uomo che si trovava agli arresti domiciliari e chiedeva di essere arrestato. I militari hanno girato la chiamata alla polizia per competenza di territorio. E agli agenti, mentre veniva arrestato per essere evaso, forniva la stessa versione: «Con mio padre litighiamo di continuo, meglio una cella...».