Libero il bimbo incastrato su un albero

Libero il bimbo incastrato su un albero
23 Aprile 2015 ore 13:44

BIELLA – Paura per un bambino di 5 anni che l’altro giorno è rimasto incastrato tra i rami di una pianta, nell’area verde adiacente il parco giochi dei giardini Zumaglini che si affaccia lungo via Garibaldi. Per liberarlo è dovuta intervenire una squadra dei Vigili del fuoco.

Erano le 18 e di bambini, con i loro genitori, ce n’erano a decine. Tutti hanno assistito ammirati, con gli occhioni spalancati, al salvataggio di quel loro amico da parte di quei cinque omoni in divisa. Alla fine è partito un timido applauso e si è avvertita tanta ammirazione per i Vigili del fuoco, i quali, grazie a uno dei tanti strumenti a loro disposizione per ogni evenienza, noto come “divaricatore idraulico” (che può trasformarsi anche in cesoia), sono riusciti in una manciata di minuti a liberare il bimbo e a riconsegnarlo nelle braccia dei genitori. Il piccolo sta bene. 

V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 23 aprile 2015

BIELLA – Paura per un bambino di 5 anni che l’altro giorno è rimasto incastrato tra i rami di una pianta, nell’area verde adiacente il parco giochi dei giardini Zumaglini che si affaccia lungo via Garibaldi. Per liberarlo è dovuta intervenire una squadra dei Vigili del fuoco.

Erano le 18 e di bambini, con i loro genitori, ce n’erano a decine. Tutti hanno assistito ammirati, con gli occhioni spalancati, al salvataggio di quel loro amico da parte di quei cinque omoni in divisa. Alla fine è partito un timido applauso e si è avvertita tanta ammirazione per i Vigili del fuoco, i quali, grazie a uno dei tanti strumenti a loro disposizione per ogni evenienza, noto come “divaricatore idraulico” (che può trasformarsi anche in cesoia), sono riusciti in una manciata di minuti a liberare il bimbo e a riconsegnarlo nelle braccia dei genitori. Il piccolo sta bene. 

V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 23 aprile 2015

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità