Controllato in città

“Libero di circolare dove voglio”, poi minaccia i poliziotti: denunciato

E' un pregiudicato che da poco ha lasciato i domiciliari. E' stato anche sanzionato di 300 euro come la moglie.

“Libero di circolare dove voglio”, poi minaccia i poliziotti: denunciato
Biella Città, 02 Aprile 2020 ore 06:45

“Libero di circolare dove voglio”, poi minaccia i poliziotti: denunciato.

Fermati a Biella senza motivo

Li hanno fermati all’incrocio tra via Torino e via La Marmora per accertare se fossero in regola con i documenti e se avessero compilato il modulo di autocertificazione che consente di trovarsi fuori casa in questo periodo di restrizioni per la prevenzione contro il propagarsi del Covid-19. «Siamo liberi di andare dove vogliamo, non dobbiamo compilare nulla, conosco le regole», è stata la risposta con fare arrogante dell’uomo agli sbigottiti poliziotti della Squadra volanti.

Sanzionato e denunciato

Lui, Gianni A., 58 anni, di Biella, quartiere Pavignano, “vecchia conoscenza” delle forze dell’ordine, che peraltro ha concluso da una sola settimana la permanenza agli arresti domiciliari dove si trovava da tempo, è stato alla fine identificato. Oltre alla sanzione amministrativa di 300 euro, è stato denunciato in quanto si è messo ad insultare e a minacciare gli agenti con frasi del tipo: «Poliziotti di m…, vi spacco la faccia». Non contento, ha fatto per fortuna solo il gesto di lanciare addosso agli agenti una lattina di birra che aveva in mano. Con lui è stata sanzionata sempre di 300 euro anche la moglie.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità