"Leone ha rispettato le consegne"

"Leone ha rispettato le consegne"
Cronaca 18 Giugno 2014 ore 22:06

«Grazie alla documentazione sino ad oggi fornita ed in particolare dal materiale video, si evince che il signor Leone, nel momento dell’investimento, era posizionato esattamente nel luogo a lui assegnato, con precisione, dallo staff dell’evento sportivo...».
E’ quanto scrivono in un comunicato stampa i familiari di Angelo Leone, 58 anni, di Andorno Micca,  il caposervizio della Protezione civile della Valle Cervo (che è ancora in terapia intensiva) travolto da una moto della Rai il 24 maggio scorso durante la tappa biellese del Giro d’Italia mentre stava segnalando ai ciclisti la presenza della rotonda del “Peo” con svolta a destra verso Tollegno. La tesi smentisce qualsiavoglia ipotesi di disattenzione da parte dell'ex assessore che, invece, si è comportato come un soldato e ha rischiato la vita.

TUTTI I PARTICOLARI LI TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

«Grazie alla documentazione sino ad oggi fornita ed in particolare dal materiale video, si evince che il signor Leone, nel momento dell’investimento, era posizionato esattamente nel luogo a lui assegnato, con precisione, dallo staff dell’evento sportivo...».
E’ quanto scrivono in un comunicato stampa i familiari di Angelo Leone, 58 anni, di Andorno Micca,  il caposervizio della Protezione civile della Valle Cervo (che è ancora in terapia intensiva) travolto da una moto della Rai il 24 maggio scorso durante la tappa biellese del Giro d’Italia mentre stava segnalando ai ciclisti la presenza della rotonda del “Peo” con svolta a destra verso Tollegno. La tesi smentisce qualsiavoglia ipotesi di disattenzione da parte dell'ex assessore che, invece, si è comportato come un soldato e ha rischiato la vita.

TUTTI I PARTICOLARI LI TROVERETE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA