Le ragazze del night costrette a fare sesso con i clienti

Sigilli dei carabinieri al "Viale Ceccarini" di Cossato, "obbligo di firma" per la titolare-maîtresse e un suo collaboratore.

Le ragazze del night costrette a fare sesso con i clienti
Cossatese, 05 Settembre 2019 ore 07:00

Le ragazze del night costrette a fare sesso con i clienti.

Il sequestro

Nel night club di via Maffei a Cossato venivano consumati rapporti sessuali tra clienti e ragazze che in più occasioni sarebbero state costrette a vendere il loro corpo. L’attività di prostituzione era gestita direttamente dalla titolare del locale e da un suo collaboratore tuttofare. Sono questi i pilastri portanti dell’inchiesta dei carabinieri di Cossato che ha portato alla chiusura, nei giorni scorsi, del locale notturno noto come “Viale Ceccarini” e denominato “Ricreo Ets” che si affaccia lungo via Maffei a Cossato.

Due in guai seri

Kristina Direktorenko, 41 anni, lituana, per l’anagrafe residente ad Arona, presidente del circolo/night, è stata sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di firma. Dovrà pertanto presentarsi ogni giorno in caserma a Cossato per firmare l’apposito registro. Lo stesso provvedimento ha colpito anche il suo collaboratore, Giuseppe Gregorelli, 58 anni, di Cossato, a tutti gli effetti vicepresidente del locale.

Scena muta

I due sono comparsi ieri davanti al giudice delle indagini preliminari, Paola Rava, per l’interrogatorio di garanzia. Sono difesi lei dall’avvocato Marco Graziola, lui dall’avvocato Domenico Duso. L’udienza è durata poco in quanto entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

TUTTI I PARTICOLARI E LE RIVELAZIONI PICCANTI DEI CLIENTI LI POTRETE LEGGERE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

CLICCA SULLA PAGINA FACEBOOK DI ECO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità