Penne nere

L’Adunata Nazionale degli Alpini slitta in autunno

Il grande raduno previsto a maggio a Rimini e San Marino rinviato per il perdurare dell’emergenza coronavirus.

L’Adunata Nazionale degli Alpini slitta in autunno
Basso Biellese, 21 Marzo 2020 ore 07:34

L’emergenza legata alla diffusione del coronavirus fa spostare in autunno la 93esima Adunata Nazionale Alpini.

La decisione

 Verrà posticipata alla seconda metà di ottobre, la 93a Adunata Nazionale degli Alpini, in programma dal 7 al 10 maggio a Rimini-San Marino.

Ne dà annuncio l’Ana “fatte salve valutazioni successive che saranno legate all’evolversi dell’emergenza, tenendo conto anche delle comunicazioni ricevute dalle autorità del Comune di Rimini e della Repubblica di San Marino”.

L’emergenza

il rinvio è stato determinato dal perdurare dell’emergenza coronavirus,  sanitaria nazionale, che rende non realizzabile la concentrazione di alcune centinaia di migliaia di persone per tre giorni in una sola località. 

Spiega il presidente nazionale dell’Ana, Sebastiano Favero:

L’esigenza di tutelare la salute di tutti è prioritaria. L’Adunata, che dalla fine della Seconda Guerra Mondiale non si è mai interrotta, è la più importante manifestazione al mondo organizzata da una Associazione d’arma, con lo spirito di amicizia e solidarietà che da sempre contraddistingue gli Alpini. Un grande messaggio di pace e fratellanza che rimane ovviamente immutato anche con uno spostamento di alcuni mesi. In autunno – continua Favero – sarà ancora più bello ritrovarsi e, auspicabilmente, festeggiare tutti insieme la fine di questo difficilissimo momento per il nostro Paese.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità