Menu
Cerca

Ladri stacanovisti per comprare droga

Ladri stacanovisti per comprare droga
Cronaca 17 Gennaio 2016 ore 09:56

Nel cortile di un’abitazione di Donato hanno rubato un’auto, a Candelo hanno fatto sparire due motoseghe e dei soffiatori di cui - a loro dire - non erano più in possesso per averli venduti a Torino in cambio di droga. In effetti, quando sono stati fermati, avevano addosso quattro grammi di stupefacente. Sono stati inoltre trovati in possesso di una macchina fotografica e di un orologio dei quali non hanno saputo fornire spiegazioni («A chi fossero spariti macchina foto e orologio ce lo faccia sapere, la refurtiva è a disposizione per essere visionata nella caserma di Andorno», precisano i carabinieri). I due stakanovisti del furto sono di origini rumene, uno è domiciliato a Biella, Costantin B., 25 anni, l’altro abita ad Andorno Micca, Samuel P., 21 anni, entrambi disoccupati e già noti alle forze dell’ordine. A fermarli ci ha pensato una pattuglia dei carabinieri di Andorno. Sono stati solo denunciati per furto aggravato e continuato e poi rilasciati.

V.Ca.

 

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 16 gennaio 2016 

Nel cortile di un’abitazione di Donato hanno rubato un’auto, a Candelo hanno fatto sparire due motoseghe e dei soffiatori di cui - a loro dire - non erano più in possesso per averli venduti a Torino in cambio di droga. In effetti, quando sono stati fermati, avevano addosso quattro grammi di stupefacente. Sono stati inoltre trovati in possesso di una macchina fotografica e di un orologio dei quali non hanno saputo fornire spiegazioni («A chi fossero spariti macchina foto e orologio ce lo faccia sapere, la refurtiva è a disposizione per essere visionata nella caserma di Andorno», precisano i carabinieri). I due stakanovisti del furto sono di origini rumene, uno è domiciliato a Biella, Costantin B., 25 anni, l’altro abita ad Andorno Micca, Samuel P., 21 anni, entrambi disoccupati e già noti alle forze dell’ordine. A fermarli ci ha pensato una pattuglia dei carabinieri di Andorno. Sono stati solo denunciati per furto aggravato e continuato e poi rilasciati.

V.Ca.

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 16 gennaio 2016 

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA