Ladri scatenati anche in macelleria

Ladri scatenati anche in macelleria
Cronaca 30 Marzo 2017 ore 13:30

Oltre alle solite abitazioni, stavolta i ladri hanno preso di mira due attività commerciali creando un danno non da poco. Sono persino entrati in una macelleria dove, oltre ai soldi, hanno rubato anche un’impastatrice e un’affettatrice professionali di notevole valore.

I ladri hanno scelto bene. Sono entrati, dopo aver forzato una porta sul retro, nel negozio “I sapori della carne” che si affaccia lungo via Gramsci a Pralungo, che svolge anche attività di salumeria e polleria, nata dalla passione di una giovane coppia, Roberto e Roberta Bonino, sempre alla ricerca dei sapori antichi e dei prodotti del territorio. Il negozio occupa gli storici locali che hanno ospitato generazioni di maestri macellai e salumieri.
Per entrare, i ladri hanno forzato la porta sul retro. Non hanno rivolto la loro attenzione solo alla cassa dove hanno trovato circa 100 euro in contanti, per lo più in monete, si sono messi a smontare la pesante impastatrice professionale e subito dopo anche l’affettatrice. Il furto – stando ai carabinieri che stanno ora indagando – dev’essere avvenuto intorno alle 6 del mattino di martedì. Per fortuna i titolari della macelleria sono assicurati.

Il secondo esercizio commerciale finito nel mirino dei ladri l’altra notte, è il bar trattoria da Zia Francy che si affaccia lungo la strada Trossi a Verrone, un altro luogo dove le tradizioni vengono rispettate in un ambiente accogliente. Il ristorante offre la migliore cucina tradizionale piemontese. In questo caso c’è chi ha visto i ladri in azione dal condominio, si è affacciato è ha notato delle figure scure, torcia in pugno, che si avvicinavano al locale. «Avevano la carnagione scura, forse erano stranieri», ha spiegato sicuro il testimone ai poliziotti. Prima di entrare per verificare se avessero o meno commesso un furto, i carabinieri hanno preferito rintracciare la proprietaria del bar trattoria che abita a Pollone. Si è così scoperto che i ladri avevano avuto comunque il tempo di forzare un cambiamonete e una delle slot presenti nella saletta, rubando i soldi trovati all’interno.

V.Ca.

Oltre alle solite abitazioni, stavolta i ladri hanno preso di mira due attività commerciali creando un danno non da poco. Sono persino entrati in una macelleria dove, oltre ai soldi, hanno rubato anche un’impastatrice e un’affettatrice professionali di notevole valore.

I ladri hanno scelto bene. Sono entrati, dopo aver forzato una porta sul retro, nel negozio “I sapori della carne” che si affaccia lungo via Gramsci a Pralungo, che svolge anche attività di salumeria e polleria, nata dalla passione di una giovane coppia, Roberto e Roberta Bonino, sempre alla ricerca dei sapori antichi e dei prodotti del territorio. Il negozio occupa gli storici locali che hanno ospitato generazioni di maestri macellai e salumieri.
Per entrare, i ladri hanno forzato la porta sul retro. Non hanno rivolto la loro attenzione solo alla cassa dove hanno trovato circa 100 euro in contanti, per lo più in monete, si sono messi a smontare la pesante impastatrice professionale e subito dopo anche l’affettatrice. Il furto – stando ai carabinieri che stanno ora indagando – dev’essere avvenuto intorno alle 6 del mattino di martedì. Per fortuna i titolari della macelleria sono assicurati.

Il secondo esercizio commerciale finito nel mirino dei ladri l’altra notte, è il bar trattoria da Zia Francy che si affaccia lungo la strada Trossi a Verrone, un altro luogo dove le tradizioni vengono rispettate in un ambiente accogliente. Il ristorante offre la migliore cucina tradizionale piemontese. In questo caso c’è chi ha visto i ladri in azione dal condominio, si è affacciato è ha notato delle figure scure, torcia in pugno, che si avvicinavano al locale. «Avevano la carnagione scura, forse erano stranieri», ha spiegato sicuro il testimone ai poliziotti. Prima di entrare per verificare se avessero o meno commesso un furto, i carabinieri hanno preferito rintracciare la proprietaria del bar trattoria che abita a Pollone. Si è così scoperto che i ladri avevano avuto comunque il tempo di forzare un cambiamonete e una delle slot presenti nella saletta, rubando i soldi trovati all’interno.

V.Ca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità