in valle elvo

«La spesa e le medicine te le portiamo noi»

Un aiuto a chi si trova in difficoltà ma anche un servizio per far capire che per sconfiggere il Covid-19 bisogna restare a casa

«La spesa e le medicine te le portiamo noi»
Elvo, 23 Marzo 2020 ore 15:00

«La spesa e le medicine te le portiamo noi»

Il messaggio del sindaco

Un aiuto a chi si trova in difficoltà ma anche un servizio per far capire che per sconfiggere il Covid-19 bisogna restare a casa. Quindi vanno limitate le uscite per fare la spesa o per acquistare i medicinali in farmacia.
Dalla scorsa settimana, a Occhieppo Inferiore, ci pensa il Comune, in collaborazione con il consorzio Iris. E il progetto riguarda altri comuni della Valle Elvo, tra cui Occhieppo Superiore.

Nuove abitudini

«E’ un’iniziativa a favore di coloro che, in questo periodo, non possono uscire di casa o sarebbe meglio che non uscissero, come nel caso delle persone anziane, per le quali il contagio può avere, purtroppo, conseguenze molto serie. Ma è anche un modo per far capire a tutti – dice il sindaco, Monica Mosca, nella foto – che occorre cambiare abitudini e mentalità e che bisogna diradare le uscite per procurarsi ciò che serve (generi alimentari, farmaci, ecc.)». In sostanza, la spesa non dev’essere il pretesto per non rispettare il “coprifuoco”: ai tempi del Coronavirus non la si può fare tutti i giorni o più volte al giorno, ma una sola volta alla settimana. E per chi è impossibilitato a procurarsi il necessario, Comune e Iris mettono a disposizione i loro volontari.

Come funziona

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 17. In questi giorni e orari è sufficiente telefonare in municipio (ufficio anagrafe, telefono: 015-591791, interno 1 e ancora 1) o al consorzio Iris (tel.: 015-8352465) per comunicare la lista della spesa, che verrà poi trasmessa ai punti vendita del paese che aderiscono all’iniziativa: i supermercati Conad, A&O e il negozio di generi alimentari Bason. Nella giornata di giovedì i volontari passeranno a ritirare le buste già preparate dagli esercenti e provvederanno a consegnarle al domicilio dei destinatari. Il pagamento avverrà in contanti all’atto della consegna (che è gratuita), in base alle risultanze dello scontrino elettronico, e l’incaricato rilascerà un’apposita ricevuta attestante l’avvenuto pagamento.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità