Menu
Cerca
il caso

La replica del barista di Occhieppo dopo lo sfogo sull’assembramento al funerale

"Due giorni fa l'intervento dei carabinieri nel nostro locale"

La replica del barista di Occhieppo dopo lo sfogo sull’assembramento al funerale
Cronaca Elvo, 29 Aprile 2021 ore 09:56

Ci hanno contattati i titolari del bar Sut l’ala di Occhieppo Superiore in merito all’articolo che ieri aveva ripreso il loro sfogo su facebook  in relazione all’assembramento durante un funerale nella vicina chiesa parrocchiale (LEGGI QUI) rapportato alle rigide regole imposte invece ai bar. Nella foto pubblicata a corredo del post si vedevano decine di persone all’esterno della chiesa di Occhieppo superiore durante la funzione.

Alessandro Peretto precisa che l’intervento dei carabinieri nel locale di cui è titolare la compagna è avvenuto appena due giorni fa, e non nei mesi scorsi come erroneamente riportato nell’articolo. “Non so chi abbia chiamato i carabinieri – sottolinea Peretto – è arrivata una pattuglia mentre all’interno del dehor esterno al locale c’erano sedute sette persone. Il dehor ha una capienza di venti posti. Non stati tuttavia elevati verbali nei nostri confronti, nè di altri. In ogni caso non avremmo voluto che lo sfogo della mia compagna diventasse un articolo di giornale”.