Cronaca

L’area cani dedicata ad Angelo

L’area cani dedicata ad Angelo
Cronaca 19 Dicembre 2017 ore 14:57

BIELLA - E’ ufficiale: l’area di sgambamento di via Carso a Biella sarà intitolata ad Angelo, il cane barbaramente seviziato e ucciso lo scorso anno a Sangineto (Cosenza). Lo ha stabilito nei giorni scorsi la giunta comunale di Biella che ha approvato una delibera promossa dall’assessore comunale Valeria Varnero. La proposta, all’assessore, era arrivata da Alberto Scicolone, fondatore dell’associazione “Legami di cuore” e socio della cooperativa “La Famiglia”: «Come preannunciato - afferma Scicolone - ci occuperemo noi della manutenzione di quella zona, sollevando il Comune da eventuali costi aggiuntivi». 
  La cooperativa, la scorsa estate, ha coinvolto i bambini delle scuole primarie chiedendo loro di ideare una frase che fosse dedicata ad Angelo. I piccoli del Villaggio La Marmora, durante il centro estivo, hanno creato due striscioni, con frasi toccanti: “Il nostro Angelo in cielo” e “Gli animali ci proteggono nelle favole, noi proteggiamoli nel nostro mondo”. «Grazie alla collaborazione con gli amici dell’associazione culturale “Urban kintsugi” - spiega Scicolone - realizzeremo oltre a una bellissima targa commemorativa anche un’opera raffigurante Angelo, con sotto la bellissima frase scritta dai bimbi dei centri estivi di Biella. Non appena sarà tutto pronto, chi vorrà potrà affiggere all’opera una sua fotografia con il proprio fedelissimo amico a quattro zampe».
L’area di sgambamento di via Carso sarà gestita completamente dai cittadini: «Un fiorista donerà i fiori - conclude Scicolone - ma la riqualificazione dell’area è a carico nostro. Per questo abbiamo già aperto una raccolta fondi: servono circa mille euro. Chiunque volesse aiutarci può farlo donando un piccolo contributo all’associazione. L’Iban è IT70M03127223000 00000002082, intestato all’associazione “Legami di cuore”.La causale da inserire è “in memoria di angelo”».
Shama Ciocchetti

BIELLA - E’ ufficiale: l’area di sgambamento di via Carso a Biella sarà intitolata ad Angelo, il cane barbaramente seviziato e ucciso lo scorso anno a Sangineto (Cosenza). Lo ha stabilito nei giorni scorsi la giunta comunale di Biella che ha approvato una delibera promossa dall’assessore comunale Valeria Varnero. La proposta, all’assessore, era arrivata da Alberto Scicolone, fondatore dell’associazione “Legami di cuore” e socio della cooperativa “La Famiglia”: «Come preannunciato - afferma Scicolone - ci occuperemo noi della manutenzione di quella zona, sollevando il Comune da eventuali costi aggiuntivi». 
  La cooperativa, la scorsa estate, ha coinvolto i bambini delle scuole primarie chiedendo loro di ideare una frase che fosse dedicata ad Angelo. I piccoli del Villaggio La Marmora, durante il centro estivo, hanno creato due striscioni, con frasi toccanti: “Il nostro Angelo in cielo” e “Gli animali ci proteggono nelle favole, noi proteggiamoli nel nostro mondo”. «Grazie alla collaborazione con gli amici dell’associazione culturale “Urban kintsugi” - spiega Scicolone - realizzeremo oltre a una bellissima targa commemorativa anche un’opera raffigurante Angelo, con sotto la bellissima frase scritta dai bimbi dei centri estivi di Biella. Non appena sarà tutto pronto, chi vorrà potrà affiggere all’opera una sua fotografia con il proprio fedelissimo amico a quattro zampe».
L’area di sgambamento di via Carso sarà gestita completamente dai cittadini: «Un fiorista donerà i fiori - conclude Scicolone - ma la riqualificazione dell’area è a carico nostro. Per questo abbiamo già aperto una raccolta fondi: servono circa mille euro. Chiunque volesse aiutarci può farlo donando un piccolo contributo all’associazione. L’Iban è IT70M03127223000 00000002082, intestato all’associazione “Legami di cuore”.La causale da inserire è “in memoria di angelo”».
Shama Ciocchetti

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter