Insulti social dopo chiusura funivie Oropa, Fondazione valuta vie legali

Il presidente della Fondazione Funivie, Andrea Pollono, si sfoga su Facebook per i pesanti insulti ricevuti dopo la chiusura forzata degli impianti.

Insulti social dopo chiusura funivie Oropa, Fondazione valuta vie legali
Cervo, 25 Novembre 2019 ore 09:59

Insulti social dopo chiusura funivie Oropa, Fondazione valuta vie legali.

“Leoni da tastiera”

Il presidente della Fondazione Funivie di Oropa, Andrea Pollono, si sfoga su Facebook per i pesanti insulti ricevuti dopo la chiusura forzata degli impianti, anche lo scorso fine settimana, causata dal maltempo e dalle abbondanti nevicate che hanno ricoperto l’area del Mucrone.

“Dieci giorni fa – scrive Pollono – un’irruenta precipitazione di neve pesantissima su tutta la linea, ha provocato un danno meccanico banale che ha obbligato la chiusura della funivia per poter ripristinare tutte le necessarie condizioni di sicurezza. Alla comunicazione della forzata chiusura tramite le pagine social dei giornali locali subito si sono scatenati i “Leoni da tastiera” che, senza remore, hanno esibito tutte le loro competenze insultando l’operato svolto da tutti i dipendenti e amministratori della Fondazione Funivie Oropa che, per la cronaca, da giugno 2015 ad oggi hanno salvato l’ente dal fallimento, definendo ciascuno di noi, senza alcun rispetto “MENTECATTI”.

In settimana abbiamo salvato ogni insulto e valutato come reagire per vie legali.

Abbondante nevicata

Nelle ultime 72 ore si è abbattuta sulla Conca di Oropa alta una delle più abbondanti e incredibili precipitazioni nevose che si possano ricordare, talmente bagnata e pesante (fino a quota 2200 mt) da essere estremamente pericolosa per gli impianti per il peso esercitato e per le persone a causa delle numerose valanghe e frane che si sono scaricate in più punti verso valle.

Ed ecco che i “Cuori da Leone”, incuranti degli insulti ricevuti pochi giorni prima e motivati dalla sola consapevolezza che gli storici impianti di Oropa (Funivia e Cestovia) sono un vero patrimonio per la nostra società, si sono prodigati ininterrottamente per fare tutto ciò che poteva essere fatto per salvaguardarli.

Grazie dipendenti della Fondazione Funivie Oropa!
Grazie volontari del Soccorso Alpino!
Grazie squadre ENEL!

GRAZIE RAGAZZI, avete dimostrato che “UN GRANDE CUORE DA LEONE”, ignorando le tastiere maligne, ha saputo essere la miglior risposta che potesse essere data ai “leoncini da tastiera”!!!

Riconoscente e orgoglioso di Voi”.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno