Nel Cossatese dai Carabinieri

In un anno ritirate 362 armi e 21mila cartucce

Recuperati anche sei chili di polvere da sparo. Numerosi i vecchi fucili.

In un anno ritirate 362 armi e 21mila cartucce
Cossatese, 21 Luglio 2020 ore 13:34

In un anno ritirate 362 armi e 21mila cartucce.

Anche polvere da sparo

In un anno sono stati ritirati 362 armi, 21.000 cartucce di vario calibro e 6 chili di polvere da sparo. Vanno avanti i controlli ai possessori di armi da sparo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Cossato alla guida del comandante, maggiore Sergio Siddi. E’ un’importante attività di controllo e verifica che viene svolta con cura e meticolosità da parte dei Comandanti delle 9 Stazioni competenti sui 32 comuni della Compagnia di Cossato ricadenti nel Biellese orientale, allo scopo di verificare che le armi siano custodite nel rispetto delle vigenti normative ovvero che i detentori mantengano i requisiti di Legge.

Vecchi fucili

“Spesso ci troviamo davanti ad anziani ex cacciatori che da tempo hanno smesso di praticare l’attività venatoria i quali hanno in casa vecchi fucili da caccia ormai inutilizzati. Queste persone sono ben felici di liberarsi delle armi possedute senza troppe complicazioni burocratiche e consegnarle direttamente ai Carabinieri delle più vicine Stazioni che si occupano direttamente delle successive incombenze amministrative. In altre occasioni sono gli eredi degli intestatari di armi che si rivolgono direttamente ai comandi dell’Arma per essere aiutati a “liberarsi” delle armi già detenute dai defunti parenti.”

Armi distrutte

Le armi consegnate ai Carabinieri vengono poi versate al Comando del 3° Ce.Ri.Mant. dell’Esercito di Milano, che, previo nulla osta della Soprintendenza di Torino, provvede alla successiva rottamazione. Quelle di interesse storico o artistico vanno invece ad alimentare i musei del settore che custodiscono i pezzi più interessanti o rari. La capillare attività permette di mantenere costantemente aggiornato il quadro complessivo riguardante la delicata materia. Solo in sporadiche occasioni essa sfocia nella constatazione di violazioni della normativa specifica o di quella penale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno