In cella latitante internazionale

In cella latitante internazionale
16 Febbraio 2017 ore 13:21

E’ finita lo scorso 1° febbraio la latitanza di un trentaquatrenne nigeriano, residente a Vercelli, destinatario di un mandato di arresto in campo europeo per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
A mettere fine alla clandestinità del giovane straniero sono stati gli Agenti del Posto Polfer di Vercelli che, nei giorni immediatamente precedenti la cattura, hanno effettuato alcuni accertamenti sul conto dell’uomo, supportati dai colleghi della Squadra Informativa Compartimentale, su input del Servizio per la Cooperazione Internazionale.
Gli Agenti hanno così scoperto dove poteva nascondersi lo straniero, ricercato in tutta Europa e, alle prime ore del mattino, dopo una mirata attività di appostamento e osservazione lo hanno arrestato.
 Il giovane è risultato destinatario di un provvedimento di arresto in campo europeo emesso il 12 gennaio scorso dall’Autorità Giudiziaria del Lussemburgo.
Condotto in Questura  per essere fotosegnalato al Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, per gli approfondimenti investigativi del caso, lo straniero è stato successivamente accompagnato nella casa circondariale di Vercelli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, in attesa del compimento delle previste procedure di estradizione.

E’ finita lo scorso 1° febbraio la latitanza di un trentaquatrenne nigeriano, residente a Vercelli, destinatario di un mandato di arresto in campo europeo per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
A mettere fine alla clandestinità del giovane straniero sono stati gli Agenti del Posto Polfer di Vercelli che, nei giorni immediatamente precedenti la cattura, hanno effettuato alcuni accertamenti sul conto dell’uomo, supportati dai colleghi della Squadra Informativa Compartimentale, su input del Servizio per la Cooperazione Internazionale.
Gli Agenti hanno così scoperto dove poteva nascondersi lo straniero, ricercato in tutta Europa e, alle prime ore del mattino, dopo una mirata attività di appostamento e osservazione lo hanno arrestato.
 Il giovane è risultato destinatario di un provvedimento di arresto in campo europeo emesso il 12 gennaio scorso dall’Autorità Giudiziaria del Lussemburgo.
Condotto in Questura  per essere fotosegnalato al Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, per gli approfondimenti investigativi del caso, lo straniero è stato successivamente accompagnato nella casa circondariale di Vercelli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, in attesa del compimento delle previste procedure di estradizione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno