Imprenditore si schianta con l’aliante

Imprenditore si schianta con l’aliante
12 Giugno 2017 ore 15:13

Ha sorvolato le Alpi al confine tra la Valle d’Aosta e il Biellese, coccolato dal vento e dal silenzio in quota, diretto verso la Valsesia. Walter Pregno, 44 anni, imprenditore di Bairo Canavese, a due passi da Rivarolo, in provincia di Torino, era un grande esperto e appassionato di volo a vela. Restare per ore ai comandi del suo aliante, maestoso e leggero, a librarsi nell’aria, era la sua più grande passione, una parte della sua vita. Quello di sabato, però, è stato il suo ultimo volo. L’imprenditore, conosciuto e stimato anche nel Biellese e in Valle d’Aosta, si è schiantato contro la parete scoscesa di una montagna, a quota 2.400 metri. Ed è morto.
Gli esperti dell’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile) e i carabinieri, stanno cercando ora di capire cosa può essere successo. Cosa può aver spinto l’esperto pilota di alianti a dirigersi veloce contro quel costone di roccia e spessi ciuffi d’erba invece di virare rapido. L’aliante, dopo l’urto, si è spezzato in più parti ed è caduto per circa duecento metri fino ad arrestarsi in un canale erboso. Il corpo dell’imprenditore, sbalzato dalla cabina di pilotaggio, è stato trovato a pochi metri di distanza. Per quell’uomo, conosciuto e stimato da tutti, non c’era purtroppo più nulla da fare.
Walter Pregno, imprenditore e titolare della Fifpe srl, azienda leader nella produzione di ferri di cavallo e nella commercializzazione di articoli per maniscalchi, aveva ristrutturato con il fratello Flavio il Mulino di Bairo, trasformandolo in un rinomato “bed & breakfast”. Aveva due figli piccoli.
V.Ca.

Ha sorvolato le Alpi al confine tra la Valle d’Aosta e il Biellese, coccolato dal vento e dal silenzio in quota, diretto verso la Valsesia. Walter Pregno, 44 anni, imprenditore di Bairo Canavese, a due passi da Rivarolo, in provincia di Torino, era un grande esperto e appassionato di volo a vela. Restare per ore ai comandi del suo aliante, maestoso e leggero, a librarsi nell’aria, era la sua più grande passione, una parte della sua vita. Quello di sabato, però, è stato il suo ultimo volo. L’imprenditore, conosciuto e stimato anche nel Biellese e in Valle d’Aosta, si è schiantato contro la parete scoscesa di una montagna, a quota 2.400 metri. Ed è morto.
Gli esperti dell’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile) e i carabinieri, stanno cercando ora di capire cosa può essere successo. Cosa può aver spinto l’esperto pilota di alianti a dirigersi veloce contro quel costone di roccia e spessi ciuffi d’erba invece di virare rapido. L’aliante, dopo l’urto, si è spezzato in più parti ed è caduto per circa duecento metri fino ad arrestarsi in un canale erboso. Il corpo dell’imprenditore, sbalzato dalla cabina di pilotaggio, è stato trovato a pochi metri di distanza. Per quell’uomo, conosciuto e stimato da tutti, non c’era purtroppo più nulla da fare.
Walter Pregno, imprenditore e titolare della Fifpe srl, azienda leader nella produzione di ferri di cavallo e nella commercializzazione di articoli per maniscalchi, aveva ristrutturato con il fratello Flavio il Mulino di Bairo, trasformandolo in un rinomato “bed & breakfast”. Aveva due figli piccoli.
V.Ca.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno