un passo avanti

Impianto della funivia da rifare, la Regione stanzia 2 milioni di euro

Ma per la struttura di Oropa servono ancora 2,5 milioni

Impianto della funivia da rifare, la Regione stanzia 2 milioni di euro
Biella Città, 15 Luglio 2020 ore 19:21

Impianto della funivia da rifare, la Regione stanzia 2 milioni di euro.

Ma servono ancora 2,5 milioni

La Regione Piemonte ha deciso di stanziare 2 milioni di euro per il rifacimento dell’impianto della funivia che collega il Santuario di Oropa alla cima del Monte Mucrone. A comunicarlo il consigliere regionale Michele Mosca. “La Conca di Oropa è un polo turistico fondamentale per il biellese e merita un interessamento attivo da parte delle istituzioni. L’impianto, se non sostituito, porterebbe al blocco della funivia già dal primo gennaio del 2022, e proprio per scongiurare questo evento la Regione ha deciso di stanziare 2 dei circa 4,5 milioni di euro che servono per completare l’operazione. Quello che ci si augura, adesso, è che lo sforzo trovi il favore e il sostegno, degli altri soci fondatori che gestiscono la funivia: il Comune di Biella, la Provincia, la Camera di Commercio e la Fondazione della Cassa di Risparmio unitamente al territorio tutto”.

“Questa funivia non può e non deve stare ferma un giorno perché rappresenta uno strumento votato al turismo e all’economia del biellese – afferma l’assessore regionale Fabrizio Ricca -. Proprio per questo, come Regione, abbiamo deciso di investire 2 milioni di euro per finanziare parte dei lavori di rifacimento degli impianti. In un momento di emergenza e crisi come questo, crediamo che le istituzioni debbano mostrarsi vicine e disponibili nei confronti del territorio e delle sue esigenze”.

“Cifra che non va sprecata”

“Già da alcuni mesi mi sono attivato per arrivare al risultato. Bisognava fare in fretta e non era facile ma ce l’abbiamo fatta anche grazie alla sensibilità dimostrata dal presidente Cirio e dall’Assessore Ricca che, come già avvenuto in passato, ha dato un segnale di vicinanza al territorio – aggiunge il Consigliere regionale Michele Mosca – in questo momento è necessario essere pragmatici e concreti, è indispensabile trovare tutti i fondi per il rifacimento dell’impianto e garantirne la continuità di funzionamento, la Regione ci ha fatto una grossa apertura stanziando 2 milioni di Euro che non va sprecata. Questo non vuol dire dimenticare il progetto denominato CORO, di cui la funivia è parte integrante, che vale 15 milioni e garantisce interventi su tutta la Conca, proprio per il suo valore economico lo stesso dovrà essere sviluppato attraverso una sinergia di intenti che garantisca l’accesso a fondi nazionali o europei.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno