restrizioni

Parchi chiusi, Corradino “sgrida” i biellesi: “Troppa gente ha fatto come voleva”

Il sindaco blinda i Giardini Zumaglini e fa notare: "Plausibile che i contagi derivino anche da certi comportamenti scorretti".

Parchi chiusi, Corradino “sgrida” i biellesi: “Troppa gente ha fatto come voleva”
21 Marzo 2020 ore 15:49

Il sindaco di Biella ha apposto i cartelli di divieto ai Giardini Zumaglini di Biella e in un video post fa notare ai biellesi l’errore commesso, troppe uscite invece di stare a casa.

Il messaggio di Corradino

“E alla fine come vi devo detto ce l’abbiamo fatta, tutti quanti, a farci chiudere i parchi e i giardini. Io non sapevo più come dirvelo, state a casa, uscite poco, se dovete correre riducete le due ore in venti minuti, non c’è stato verso, un sacco di gente non si è comportata come la legge diceva e il risultato è stata la chiusura totale dei parchi e dei giardini della Città di biella. Lo sono in tutta Italia”.

“Non è una scienza esatta ma la possibilità che molti contagianti sia stati contagiati a causa di  comportamenti non corretti e della frequentazione di luoghi affollati come questo è cosa plausibile. Allora, niente accessi ai parchi e ai giardini e poi voglio dirvi ancora una volta per favore fate la spesa con oculatezza, una persona per famiglia e che sia grande, non tornateci venti volte. Se non vogliamo arrivare alla chiusura supermercati con l’esercito che ci fornisce un rancio, dosate i passaggi e rispettate chi ci sta lavorando dentro”.

“Speriamo sia l’ultimo sforzo, non preoccupiamoci di quanto deve durare ma pensiamo a fare tutto quello che ci chiedono”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno