le storie

Il vino riparte: «Sarà una buona annata»

Al Falseum il primo evento di rilievo post lockdown con i produttori (ottimisti)

Il vino riparte: «Sarà una buona annata»
Cronaca Basso Biellese, 21 Settembre 2020 ore 08:00

Il vino riparte: «Sarà una buona annata».

L’ottimismo dei produttori

Ad aprirci le porte del Falseum, sabato pomeriggio, è Claudio Callegari, responsabile, dal 2015, del Museo del Falso e dell’inganno. Qui, per tutto il fine settimana, si respira aria di vigne grazie alla presenza di sei produttori, di cui tre biellesi, che partecipano a “In vino veritas”, percorso di “degustazione culturale” all’interno delle splendide sale del castello di Verrone. L’evento, organizzato dall’Associazione Turismo in Langa, è il primo appuntamento di rilievo post Covid per gli amanti del vino e, soprattutto, per gli addetti ai lavori alle prese con un 2020 a due facce. Se dal punto di vista delle vendite, si sente ancora il peso della pandemia, è altrettanto vero che l’annata, si prospetta eccezionale: «Qualità e quantità non mancheranno – ci dicono – ora è tempo di alleggerire la burocrazia e di unire le forze».

Il servizio completo in edicola oggi su Eco di Biella.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli