Il ritorno di Valerio Vassallo

Il ritorno di Valerio Vassallo
Cronaca 30 Gennaio 2017 ore 15:39

“Fuori tendone, dentro prigione”: presidio degli animalisti, ieri pomeriggio a Novara, contro l’Italian Niuman Circus, in città dal 27 gennaio al 12 febbraio. Ad organizzare la protesta, attentamente monitorata dalle forze dell’ordine, il Movimento etico tutela animali e ambiente (Meta) per “dimostrare - spiegano gli organizzatori dell'evento su Facebook - che non vogliamo che il circo abbia schiavi animali”. Dopo i problemi giudiziari dei mesi scorsi l’incontro di Novara ha visto il ritorno dell’attivista biellese Valerio Vassallo che “armato” di manifesti e bandiere ha protestato contro l’arrivo del circo nella vicina Novara. Ben presidiata la zona che andrà ad ospitare lo spettacolo circense, con la presenza di poliziotti e carabinieri onde evitare che la situazione degenerasse.  Per fortuna la protesta è stata assolutamente tranquilla e non si sono registrati momenti di tensione tra gli animalisti presenti e le forze dell’ordine.

“Fuori tendone, dentro prigione”: presidio degli animalisti, ieri pomeriggio a Novara, contro l’Italian Niuman Circus, in città dal 27 gennaio al 12 febbraio. Ad organizzare la protesta, attentamente monitorata dalle forze dell’ordine, il Movimento etico tutela animali e ambiente (Meta) per “dimostrare - spiegano gli organizzatori dell'evento su Facebook - che non vogliamo che il circo abbia schiavi animali”. Dopo i problemi giudiziari dei mesi scorsi l’incontro di Novara ha visto il ritorno dell’attivista biellese Valerio Vassallo che “armato” di manifesti e bandiere ha protestato contro l’arrivo del circo nella vicina Novara. Ben presidiata la zona che andrà ad ospitare lo spettacolo circense, con la presenza di poliziotti e carabinieri onde evitare che la situazione degenerasse.  Per fortuna la protesta è stata assolutamente tranquilla e non si sono registrati momenti di tensione tra gli animalisti presenti e le forze dell’ordine.