clamoroso

Il Piemonte spera in riapertura a macchie, Biella esclusa: Rt troppo alto. Tutti i dettagli

Tutti i dettagli. In Piemonte resterebbe esclusa solo la provincia di Biella (con un indice Rt a 1,6).

Il Piemonte spera in riapertura a macchie, Biella esclusa: Rt troppo alto. Tutti i dettagli
19 Novembre 2020 ore 14:52

Il Piemonte spera in riapertura a macchie, Biella esclusa: Rt troppo alto. Tutti i dettagli. In Piemonte resterebbe esclusa solo la provincia di Biella (con un indice Rt a 1,6). 

Riaperture a macchie?

Come riporta Prima Pavia l’ultimo report della Fondazione Bruno Kessler di Trento evidenzia una distribuzione a macchie del contagio in Italia ma anche nelle diverse province. In particolare l’indice Rt degli ultimi giorni mostrerebbe alcune province italiane, attualmente rosse, evidenziate con un colore un po’ più “sbiadito”.

L’indice Rt e gli indicatori

Forti di questo, i presidenti delle Regioni sono tornati alla carica chiedendo nuovi allentamenti. La valutazione di rischio di ogni zona attualmente si basa sull’indice Rt e su 21 indicatori, che i governatori vorrebbero ridurre a 5.

Prendendo in esame il solo indice Rt (che non deve essere superiore a 1,5), alcune province italiane potrebbero essere dichiarate chiaramente gialle o arancioni e quindi, in vista anche del Natale, cambiare colore abbandonando il rosso.

Biella esclusa

In Lombardia, a sperare in questo passaggio sono Pavia e Sondrio, rispettivamente con un indice Rt a 1,22 e 1,23. In Piemonte resterebbe esclusa solo la provincia di Biella (con un indice Rt a 1,6). In Toscana via libera a Pisa (1,28) e Siena (1,43) mentre al sud, in Calabria si “salverebbero” sia Cosenza (1,33) siaReggio Calabria (1,37).

Venerdì l’analisi

Bisognerà però attendere fino a venerdì 27  quando potrà essere effettuata l’analisi definitiva sull’andamento del contagio nelle varie regioni, dopo le chiusure stabilite con il Dpcm del 3 novembre scorso.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità