a vigliano

Il pasticcio di via Dante

Chiusa senza comunicazione, l’ira dei commercianti

Il pasticcio di via Dante
Grande Biella, 29 Giugno 2020 ore 13:00

Il pasticcio di via Dante.

Chiusa per lavori

Da mercoledi mattina la via Dante Alighieri è chiusa al traffico, dalle ore 7 alle 17, per consentire la sostituzione dei tubi della rete del gas. Senza nessuna comunicazione, residenti e soprattutto i titolari degli esercizi commerciali della via, si sono trovati isolati. Le richieste di spiegazioni, all’ufficio tecnico e al comando della Polizia Locale, pare non abbiano avuto esito: «Nessuno sapeva dire chi aveva preso questa decisione».
La chiusura della via ha causato anche problemi al deflusso del traffico in uscita dallo svincolo di Vigliano dalla superstrada verso la via Milano, perché, con la via Marconi ancora chiusa, ormai da mesi, nella stessa direzione, le indicazioni stradali portano proprio a transitare dalla via Alighieri.

Nessun avviso

Per il titolare del Caffè del Portico, Nicola Migliaccio, l’avventura commerciale è stata sinora un calvario. Ha aperto il locale a novembre, chiuso a marzo sino a fine maggio per il coronavirus ed adesso: «Hanno chiuso la strada e nessuno sapeva niente. Oggi è giovedi e noi ad  esempio  abbiamo  fatto un terzo dell’incasso di una  giornata  normale, poi tagliavano anche l’asfalto, per cui tanta polvere e rumore assordante, un disastro».

Il vicesindaco

«Hanno ragione a protestare i commercianti di via Dante Alighieri, venerdì mattina sono andato da ognuno di loro a chiedere scusa per il disagio e per spiegare cosa è successo». Il vice sindaco Valeriano Zucconelli non si tira indietro: «Io sono il responsabile politico e quindi mi prendo la responsabilità», anche se: «Sono molto arrabbiato perché le cose non dovevano andare in questo modo. Per metà la via doveva essere transitabile, come avevamo stabilito nelle varie riunioni fatte con l’azienda, l’ufficio tecnico e la Polizia Locale».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità