Menu
Cerca

Il decreto Lorenzin ora è legge

Il decreto Lorenzin ora è legge
Cronaca 29 Luglio 2017 ore 17:09

Il via libera definitivo nell’Aula della Camera al decreto legge in materia di vaccini è arrivato ieri, all’ora di pranzo. Il testo è stato licenziato a Montecitorio con 296 voti a favore, 92 contrari e 15 astenuti. Contro il decreto si sono espressi M5S e Lega. Ad astenersi sono stati i deputati di Si e Fdi. La proclamazione del risultato del voto è stata salutata da un lungo applauso dai banchi del Partito Democratico. Il tutto nonostante le proteste fuori dall’aula e in gran parte d’Italia da parte dei genitori che chiedono la libera scelta di decidere. E dopo le tante fiaccolate nelle varie città italiane della scorsa settimana. 
«Il varo definitivo della legge aumenterà il livello di protezione sanitaria delle famiglie italiane». Così si è espresso il premier Paolo Gentiloni sul via libera finale al decreto vaccini. «Sono molto soddisfatta, abbiamo messo in sicurezza questa e le prossime generazioni contro una serie di malattie infettive molto gravi. Oggi abbiamo dato uno scudo protettivo per i nostri figli rispetto a malattie molto gravi che ancora sono tra noi». Lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin dopo la fiducia alla Camera alla legge sull’obbligo vaccinale.
Per iscriversi a scuola bisognerà avere 10 vaccini (erano 12), mentre per altri 4 è prevista un’offerta attiva e gratuita.
Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 29 luglio 2017

Il via libera definitivo nell’Aula della Camera al decreto legge in materia di vaccini è arrivato ieri, all’ora di pranzo. Il testo è stato licenziato a Montecitorio con 296 voti a favore, 92 contrari e 15 astenuti. Contro il decreto si sono espressi M5S e Lega. Ad astenersi sono stati i deputati di Si e Fdi. La proclamazione del risultato del voto è stata salutata da un lungo applauso dai banchi del Partito Democratico. Il tutto nonostante le proteste fuori dall’aula e in gran parte d’Italia da parte dei genitori che chiedono la libera scelta di decidere. E dopo le tante fiaccolate nelle varie città italiane della scorsa settimana. 
«Il varo definitivo della legge aumenterà il livello di protezione sanitaria delle famiglie italiane». Così si è espresso il premier Paolo Gentiloni sul via libera finale al decreto vaccini. «Sono molto soddisfatta, abbiamo messo in sicurezza questa e le prossime generazioni contro una serie di malattie infettive molto gravi. Oggi abbiamo dato uno scudo protettivo per i nostri figli rispetto a malattie molto gravi che ancora sono tra noi». Lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin dopo la fiducia alla Camera alla legge sull’obbligo vaccinale.
Per iscriversi a scuola bisognerà avere 10 vaccini (erano 12), mentre per altri 4 è prevista un’offerta attiva e gratuita.
Enzo Panelli

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 29 luglio 2017