gli impatti economici

Il Coronavirus taglia taxi e ristoranti

Qual è l’impatto dell’epidemia di Coronavirus sull’artigianato piemontese?

Il Coronavirus taglia taxi e ristoranti
Biella Città, 02 Marzo 2020 ore 19:00

Il Coronavirus taglia taxi e ristoranti.

Impatto sull’economia

Qual è l’impatto dell’epidemia di Coronavirus sull’artigianato piemontese? Capire quali potranno essere le conseguenze finali è oggi ancora difficile. Cna Piemonte, tuttavia, ha provato a rispondere al quesito fotografando lo stato reale delle cose mediante un report su un campione di cento imprese artigiane piemontesi che costituiscono altrettante antenne nei settori artigiano, servizi, piccola industria. «Dai segnali raccolti attraverso questa prima rilevazione risulta evidente che occorre un piano energico, immediato e concreto per limitare i danni diretti e indiretti che l’emergenza in atto può produrre alle attività economiche, non circoscrivendo gli interventi alle sole imprese situate nei territori cosiddetti “zone rosse” ma anche rivolte al territorio piemontese che ha evidenti connessioni con il resto del sistema produttivo del nord Italia» spiegano il segretario regionale di Cna Piemonte, Filippo Provenzano, e il presidente, Fabrizio Actis.

Gli esiti

La prima evidenza emersa dal report di Cna Piemonte è un forte incremento, pari ad oltre il 40-50%, per le attività connesse all’approvvigionamento della rete distribuita alimentare. Analogamente, il report fa registrare l’aumento, sul territorio, del 30% delle consegne di acquisti tramite piattaforme on-line, in particolare di prodotti relativi a sanificazione e igiene. Nel settore trasporti, i taxi registrano una contrazione del 50% dei ricavi, mentre praticamente ferma risulta essere l’attività di noleggio con conducente.

ECO DI BIELLA EDIZIONE DIGITALE la tua copia a 0,99 euro

LE ALTRE NOTIZIE NELLA HOME

SU FACEBOOK ISCRIVITI AL NOSTRO GRUPPO prima BIELLA

SU TWITTER SEGUI @ecodibiella

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità