oggi l'addio a chiavazza

Il mondo del calcio biellese piange Simone Rossi morto a soli 49 anni

Biellese, Chiavazzese e Fulgor Valdengo vicine alla moglie Marina, il figlio Nicolò e il fratello Chicco

Il mondo del calcio biellese piange Simone Rossi morto a soli 49 anni
Cronaca Biella Città, 21 Luglio 2021 ore 09:10

Verrà celebrato oggi (mercoledì 21 luglio) alle 15,30 nella chiesa di Chiavazza il funerale di Simone Rossi, ex calciatore di Chiavazzese e Biellese scomparso nei giorni scorsi a soli 49 anni. Tifosissimo della Juventus (nella sua pagina facebook tra gli ultimi post la foto della maglia di Alvaro Morata con dedica dell'attaccante spagnolo, che poi l'ha portata negli spogliatoi e l'ha fatta firmare a tutti i compagni di squadra bianconeri)  lascia la moglie Marina e l'adorato figlio Nicolò.

Il ricordo della Chiavazzese, dove mosse i primi passi da calciatore

“Ciao Simone: la Società, e l'intera comunità chiavazzese, apprende con profonda tristezza e dolore la scomparsa dell'amico Simone Rossi - scrive in una nota la società sportiva della Chiavazzese -  Persona solare e piena di energia, ha mosso i primi passi da calciatore proprio nella Chiavazzese per poi diventare punto di riferimento e capitano blu-cremisi. Simone ha sempre donato la sua vita per la famiglia e, l'amore per il calcio, l'ha portato a non mollare mai neanche nei momenti più duri e difficili. La Chiavazzese si unisce al dolore ed esprime le più sentite condoglianze alla moglie Marina ed al figlio Nicolò, alla mamma Gina con papà Gianni ed al fratello Enrico. Ci lascerai un grande vuoto Simone, buon viaggio e proteggi tutti i tuoi cari da lassù”.

Il commosso ricordo del presidente della Biellese Luca Rossetto

La dirigenza e tutta la famiglia bianconera si uniscono con commozione al dolore per la scomparsa di Simone Rossi. Il messaggio del presidente Luca Rossetto: "Simone, ti ricordiamo con grande affetto e tantissima tristezza per il cammino durissimo che ti é stato riservato e che hai affrontato con spirito forte e coraggio. Ci uniamo al dolore dei tuoi cari, di Marina, del tuo amatissimo Nicolò, di Chicco, di papà Gianni e di mamma Gina che abbracciamo forte forte".

Un pensiero anche dal Fulgor Valdengo

“Ciao Simo. Ci hai insegnato come si deve vivere e che, a prescindere dalla situazione in cui ci si trovi, non si deve mai mollare. Questo, sarà il ricordo e l’esempio più grande che ci porteremo dentro e che, partita dopo partita, ci guiderà nello scendere in campo. Oggi tutta la famiglia Fulgor si stringe commossa intorno alla tua famiglia, al piccolo Nicolò, a Marina e a tuo fratello Chicco che, per molti anni, ha vestito la nostra n°10. Ci mancherai. Possa esserti lieve il viaggio”.