Menu
Cerca

I rifugiati spacciavano droga

I rifugiati spacciavano droga
Cronaca 15 Dicembre 2015 ore 11:31

Stavano spacciando hashish i due pakistani di 33 e 23 anni fermati dai carabinieri in piazza Casalegno, di fronte ai giardini Zumaglini e trovati in possesso di quattro grammi di sostanza più un discreto gruzzoletto composto per lo più da banconote da cinque euro. Il loro “cliente”, all’apparenza un giovane italiano, non appena ha visto la pattuglia dell’Arma se l’è data a gambe levate. I due stranieri sono rifugiati e sono ospiti del centro di accoglienza allestito nell’ex sede dell’Atap. Sono stati denunciati per spaccio. Il viceprefetto Garra ha confermato che i due saranno immediatamente esclusi dal percorso di accoglienza. In precedenza la Prefettura aveva già revocato la richiesta ad altri due migranti non per violazioni al Codice penale bensì per comportamenti inadeguati.

Stavano spacciando hashish i due pakistani di 33 e 23 anni fermati dai carabinieri in piazza Casalegno, di fronte ai giardini Zumaglini e trovati in possesso di quattro grammi di sostanza più un discreto gruzzoletto composto per lo più da banconote da cinque euro. Il loro “cliente”, all’apparenza un giovane italiano, non appena ha visto la pattuglia dell’Arma se l’è data a gambe levate. I due stranieri sono rifugiati e sono ospiti del centro di accoglienza allestito nell’ex sede dell’Atap. Sono stati denunciati per spaccio. Il viceprefetto Garra ha confermato che i due saranno immediatamente esclusi dal percorso di accoglienza. In precedenza la Prefettura aveva già revocato la richiesta ad altri due migranti non per violazioni al Codice penale bensì per comportamenti inadeguati.

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA - VIDEO