Il caso

I pusher: "Dacci i soldi o ti stupriamo la madre e la sorella e ti uccidiamo il cane"

Picchiato e minacciato per debiti di droga, il giovane tossicodipendente classe 1988 ha raccontato la vicenda ai militari dell'Arma che sono riusciti ad arrestare tutti gli indiziati.

I pusher: "Dacci i soldi o ti stupriamo la madre e la sorella e ti uccidiamo il cane"
Cronaca 09 Luglio 2021 ore 13:41

"Dacci i soldi della droga o ti stupriamo la madre e la sorella e ti uccidiamo il cane". Sono stati arrestati a Tortona cinque pusher, quattro di origini albanesi e un italiano per aver picchiato e minacciato un giovane cliente classe 1988 per debiti di droga.

Aggredito e minacciato per debiti di droga

È una storia assurda quella che arriva da Tortona e che riporta Prima Alessandria.

La mattina del 1° luglio 2021, a conclusione di prolungate e delicate indagini avviate a seguito della denuncia di un giovane 33enne i Carabinieri della Compagnia di Tortona coordinati dalla Procura della Repubblica di Alessandria, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto - per il reato di estorsione continuata e spaccio di stupefacenti - tre soggetti di nazionalità albanese P.V. cl. ’80, T.A. cl.’86, L.N. cl. ’94, nonché tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti ed estorsione, rispettivamente K.A. cl.’79 di origini albanesi e l’italiano A.A. cl. ’84.

L’attività d’indagine trae spunto dalla denuncia presentata nel mese di aprile da parte di un giovane del luogo il quale riferiva che, a seguito di molteplici acquisti di cocaina per uso personale da tre soggetti di origine albanese, non potendone onorare il pagamento era stato vittima di gravi minacce.

In manette anche un pusher italiano

Nella medesima serata, un altro indagato di origine italiane aveva contattato telefonicamente la vittima obbligandolo, con minacce, a consegnarli la somma di 100 euro a fronte di un altro debito contratto per l’acquisto di cocaina avvenuto nei mesi precedenti.