Cronaca
E' successo a Cerrione

Ha quattro dita amputate da una macchina tessile

Operaio di 47 anni portato al Cto di Torino, notizie coperte da stretto riserbo.

Ha quattro dita amputate da una macchina tessile
Cronaca Basso Biellese, 21 Dicembre 2021 ore 12:18

Ha quattro dita amputate da una macchina tessile.

Indagano Spresal e Carabinieri

Continuano anche nel Biellese gli incidenti sul lavoro. Mentre l’eco dell’enorme tragedia di Torino, con tre morti e quattro feriti, pare offuscare tutto il resto. Uno dei due incidenti che si sono registrati nel Biellese, è avenuto nella giornata di venerdì. In entrambi i casi stanno indagando gli ispettori dello Spresal (il servizio di prevenzione dell’Asl di Biella che si occupa anche delle indagini su mandato della Procura della Repubblica) che hanno avuto a collaborazione dei Carabinieri.

In una ditta tessile

L'incidente è avvenuto a Cerrione, in un reparto della ditta tessile “De Martini Bayart & Textifibra SpA” che si affaccia lungo via Pietro Zia. Per cause ancora da accertare, un operaio di 47 anni, residente a Santhià, ha avuto quattro dita amputate da un macchinario che è stato subito sequestrato dagli ispettori dello Spresal. L’operaio è stato soccorso e portato in ospedale a Ponderano. In seguito è stato trasferito al Cto (Centro traumatologico e ortopedico) di Torino dove esiste un reparto di microchirurgia.

Assoluto riserbo

La speranza è che grazie ai noti chirurghi che hanno già fatto miracoli in passato riattaccando arti staccati, l’uomo possa recuperare quantomeno in parte l’uso della mano. Le notizie per ora sono coperte da comprensibile e assoluto riserbo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter