Cronaca

Gomme invernali, stop: ci vogliono le estive

Gomme invernali, stop: ci vogliono le estive
Cronaca 27 Aprile 2016 ore 12:57

Gomme da neve: è tempo di cambiarle. E’ scaduto il 15 aprile l’obbligo di avere montati sulla propria auto, pneumatici invernali. Come si fa con il cambio di vestiti negli armadi, è quindi giunto il momento di sostituire le gomme termiche con “copertoni” estivi. Attenzione però: montare gomme estive non è obbligatorio, come invece lo è possedere quelle invernali. 
Cosa dice la legge. Mentre durante la stagione fredda (che va dal 15 novembre al 15 aprile) in alcune regioni è necessario possedere pneumatici di tipo termico o tenere a bordo della propria auto le catene, il codice della strada, per il periodo che va dal 16 aprile al 14 novembre, stabilisce solo che devono essere rispettati il codice di velocità (con indicata quella massima sostenibile), la misura e “l’indice di carico”: tutte informazioni che si trovano nel libretto di circolazione della nostra automobile. 

Quali gomme vanno bene. Oltre a quelle estive, nella stagione calda si possono usare le cosiddette “quattro stagioni” e  - in alcuni casi - anche pneumatici invernali. Come può, un automobilista, capire se le gomme invernali della propria vettura vanno bene? «In ogni pneumatico - spiegano dalla Polizia stradale - è scritto, su un lato, un codice composto da un numero a due cifre e una lettera: si chiama “codice di carico e velocità”. Affinché le gomme possano essere utilizzabili in estate, il codice deve essere di valore pari o superiore a quello riportato sulla carta di circolazione e riguardante le gomme estive». 

Le sanzioni. Per chi non rispetta la legge, ovvero usa gomme invernali con un codice di carico non appropriato, sono previste multe salate, che vanno da 419 a 1.682 euro. Non solo: «Nei confronti dei trasgressori - spiegano dalla Polstrada - è previsto anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo, che non potrà essere utilizzato fino a che le gomme non verranno sostituite e la motorizzazione non darà il consenso per la rimessa in circolazione dell’automobile». 

Controlli delle forze dell’ordine. La buona notizia è che, almeno a Biella, le forze dell’ordine non sembrano aver intenzione di effettuare i cosiddetti “controlli a tappeto” per verificare l’uso, da parte degli automobilisti, degli pneumatici corretti. «Difficilmente ci metteremo a fermare le auto una per una - concludono dalla Polstrada -, per noi non è una priorità di servizio. Qualora ci trovassimo ad intervenire su un incidente, però, sarà nostra cura verificare che tutti i veicoli abbiano montate le gomme prescritte per la stagione estiva. Non avere delle gomme adeguate può provocare una tenuta su strada ridotta e quindi, appunto, un incidente». 
Shama Ciocchetti 

Gomme da neve: è tempo di cambiarle. E’ scaduto il 15 aprile l’obbligo di avere montati sulla propria auto, pneumatici invernali. Come si fa con il cambio di vestiti negli armadi, è quindi giunto il momento di sostituire le gomme termiche con “copertoni” estivi. Attenzione però: montare gomme estive non è obbligatorio, come invece lo è possedere quelle invernali. 
Cosa dice la legge. Mentre durante la stagione fredda (che va dal 15 novembre al 15 aprile) in alcune regioni è necessario possedere pneumatici di tipo termico o tenere a bordo della propria auto le catene, il codice della strada, per il periodo che va dal 16 aprile al 14 novembre, stabilisce solo che devono essere rispettati il codice di velocità (con indicata quella massima sostenibile), la misura e “l’indice di carico”: tutte informazioni che si trovano nel libretto di circolazione della nostra automobile. 

Quali gomme vanno bene. Oltre a quelle estive, nella stagione calda si possono usare le cosiddette “quattro stagioni” e  - in alcuni casi - anche pneumatici invernali. Come può, un automobilista, capire se le gomme invernali della propria vettura vanno bene? «In ogni pneumatico - spiegano dalla Polizia stradale - è scritto, su un lato, un codice composto da un numero a due cifre e una lettera: si chiama “codice di carico e velocità”. Affinché le gomme possano essere utilizzabili in estate, il codice deve essere di valore pari o superiore a quello riportato sulla carta di circolazione e riguardante le gomme estive». 

Le sanzioni. Per chi non rispetta la legge, ovvero usa gomme invernali con un codice di carico non appropriato, sono previste multe salate, che vanno da 419 a 1.682 euro. Non solo: «Nei confronti dei trasgressori - spiegano dalla Polstrada - è previsto anche il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo, che non potrà essere utilizzato fino a che le gomme non verranno sostituite e la motorizzazione non darà il consenso per la rimessa in circolazione dell’automobile». 

Controlli delle forze dell’ordine. La buona notizia è che, almeno a Biella, le forze dell’ordine non sembrano aver intenzione di effettuare i cosiddetti “controlli a tappeto” per verificare l’uso, da parte degli automobilisti, degli pneumatici corretti. «Difficilmente ci metteremo a fermare le auto una per una - concludono dalla Polstrada -, per noi non è una priorità di servizio. Qualora ci trovassimo ad intervenire su un incidente, però, sarà nostra cura verificare che tutti i veicoli abbiano montate le gomme prescritte per la stagione estiva. Non avere delle gomme adeguate può provocare una tenuta su strada ridotta e quindi, appunto, un incidente». 
Shama Ciocchetti 

Seguici sui nostri canali