Cronaca

Gli brucia la casa, muore di crepacuore

Il cuore di un pensionato di Portula non ha retto dopo che si era salvato dal rogo.

Gli brucia la casa, muore di crepacuore
Cronaca Valli Mosso e Sessera, 03 Febbraio 2020 ore 12:00

Gli brucia la casa, muore di crepacuore.

Dolore troppo forte per Orlando Targa

Un mese fa era sopravvissuto all’incendio della sua casa, ma il dolore per quella perdita era stato devastante. Orlando Targa, 79 anni compiuti una decina di giorni fa, residente a Portula, non ce l’ha fatta: è morto giovedì, di crepacuore. Se n’è andato in ospedale, al Maggiore della Carità di Novara, dov’era stato ricoverato a seguito di un infarto. Sulle cause esatte che hanno portato al decesso, anche i medici dell’ospedale hanno voluto vederci chiaro. E’ stata così disposta l’autopsia, solo dopo potrà essere eseguito il funerale. Il pensionato, molto conosciuto e stimato, lascia la moglie.

L’incendio

Un dramma nel dramma quello che ha coinvolto la comunità di Portula. L’incendio che un mese fa aveva devastato l’abitazione dove Orlando Targa viveva con la consorte, risale alla notte del 1° gennaio. All’origine del rogo ci sarebbe il surriscaldamento della canna fumaria della stufa che si trovava nella cucina di casa.

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DI ECO DI BIELLA

Novità: Iscriviti al nostro gruppo Facebook Biella Netweek

SU FACEBOOK SEGUI anche la nostra pagina ufficiale Eco di Biella: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

SU TWITTER SEGUI @ECODIBIELLA