a valdilana

Giletti contro la strada della vergogna

La denuncia del giornalista biellese: «Riasfaltata da poco e già rotta»

Giletti contro la strada della vergogna
Cronaca Valli Mosso e Sessera, 11 Aprile 2021 ore 09:19

«Una volta l’ho salvata, la seconda non ho potuto». E’ dispiaciuto e amareggiato il sindaco di Valdilana, Mario Carli, dopo che - nei giorni scorsi - la strada che collega il centro di Trivero a frazione Ponzone, riasfaltata appena sei mesi fa, è stata nuovamente aperta per l’installazione dei tubi della fibra.

Il caso sollevato da Giletti

A sollevare la questione è stato Massimo Giletti, tornato nel “suo” Biellese in occasione delle festività pasquali. «Quanto accaduto racconta come, in Italia, vi sia incapacità di gestire le cose pubbliche», ha dichiarato a Eco di Biella il noto giornalista tv, volto di La7 e di uno dei programmi di punta della rete, “Non è l’Arena”.

Mancanza di pianificazione

«L’estate scorsa - ha spiegato - questa strada era stata da poco completamente riasfaltata. Sono passati solo pochi mesi e la stanno rompendo di nuovo lateralmente per posizionare i cavi della fibra ottica.
«Io mi domando: dov’è la pianificazione? Possibile che non ci si possa sedere a un tavolo per decidere tempi e modalità di intervento? E’ una vergogna! Così si buttano via i soldi. Si è pagato per asfaltarla, ora la si rompe e successivamente bisognerà spendere altro denaro per fare un rattoppo, che, oltretutto, lascerà la strada in condizioni di certo non ottimali. E stiamo parlando della più importante via di comunicazione della zona, quella che collega Ponzone a Trivero. Sono consapevole, purtroppo, che di casi simili se ne trovano tanti, in giro per l’Italia. Ma quando succede nel “mio” Biellese fa più male».

La strada in questione è la stessa che la scorsa estate stava per essere asfaltata e spaccata nuovamente due volte in dieci giorni, se non fosse stato per l’interessamento del sindaco stesso.