Giardini Zumaglini, ecco 200mila euro

Per il verde e i monumenti del polmone verde della città.

Giardini Zumaglini, ecco 200mila euro
Biella Città, 18 Maggio 2018 ore 10:47

Giardini Zumaglini, ecco 200mila euro per la sistemazione dell’area. Si andrà ad intervenire sul verde e sui monumenti.

Giardini Zumaglini, lo stanziamento del Comune

Il Comune investe sui giardini Zumaglini. E lo fa pesantemente, impegnando 200mila euro per la manutenzione del verde e del patrimonio monumentale nell’area. Lo ha deliberato la giunta nei giorni scorsi.

Restauro patrimonio monumentale

L’amministrazione comunale intende infatti dar seguito a interventi di restauro del patrimonio monumentale e di recupero conservativo delle aree verdi del primo giardino pubblico della città, inaugurato nel lontano 1876 e intitolato a Zumaglini, molto apprezzato dai biellesi, tando da identificarsi con questo spazio e attribuirgli il termine generico “giardini”.

Per le celebrazioni della Grande Guerra

Viste le celebrazioni del centesimo anniversario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, ricadenti proprio quest’anno, l’assessorato ai parchi e giardini, insieme a quello della cultura, hanno ritenuto di accogliere la sollecitazione manifestata dall’Associazione nazionale alpini, Sezione di Biella, affinché si avviasse per tale ricorrenza il restauro del Monumento ai Caduti, opera dello scultore Pietro Canonica, inaugurato il 13 ottobre 1923, collocato nel cuore dell’area verde, costituito da un basamento in sienite e da statue in bronzo raffiguranti un alpino con il mulo, attraverso la valorizzazione dell’aiuola nella quale è inserito e dell’area circostante. Dunque il Comune andrà ad intervenire anche sul verde pubblico, per migliorare la condizione generale degli Zumaglini.

Il recupero dell’area

Il tutto si inserisce nell’intenzione di valorizzare nuovamente l’area. Proprio in questo contesto c’è da considerare anche l’asta pubblica per far tornare a vivere la Capannina, storico locale nel polmone verde della città, che negli ultimi anni aveva ospitato un asilo. A metà giugno si terrà l’asta pubblica per gli operatori del settore della ristorazione che vorranno partecipare al bando pubblico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno