Fumavano canne nei bagni della Media

Fumavano canne nei bagni della Media
Cronaca 11 Marzo 2017 ore 10:53
COSSATO – Stavolta gli spinelli non giravano tra gli adolescenti di un Liceo o di un qualunque altro istituto superiore, oppure in un angolo nascosto del cortile o del parcheggio di qualche discoteca durante il fine settimana. L’allarme droga e? stato segnalato addirittura in una scuola media, la “Leonardo da Vinci” di piazza Tempia a Cossato, fiore all’occhiello sia sotto l’aspetto dell’insegnamento sia dell’educazione giustamente pretesa da parte degli studenti. La voce insistente rimbalzata per tutta la giornata di ieri a Cossato dopo che delle auto dei carabinieri sono state notate proprio a due passi dalla scuola (erano posteggiate nei pressi del teatro), riportava che i militari avevano addirittura sorpreso alcuni studenti a passarsi uno spinello nei bagni. Si parla di ragazzetti di massimo 14 anni che sarebbero di colpo passati dai giochi per ragazzini alle “canne” scambiate tra amici alla ricerca dello sballo.

V.Ca. – F.G.

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 11 marzo 2017 

COSSATO – Stavolta gli spinelli non giravano tra gli adolescenti di un Liceo o di un qualunque altro istituto superiore, oppure in un angolo nascosto del cortile o del parcheggio di qualche discoteca durante il fine settimana. L’allarme droga e? stato segnalato addirittura in una scuola media, la “Leonardo da Vinci” di piazza Tempia a Cossato, fiore all’occhiello sia sotto l’aspetto dell’insegnamento sia dell’educazione giustamente pretesa da parte degli studenti. La voce insistente rimbalzata per tutta la giornata di ieri a Cossato dopo che delle auto dei carabinieri sono state notate proprio a due passi dalla scuola (erano posteggiate nei pressi del teatro), riportava che i militari avevano addirittura sorpreso alcuni studenti a passarsi uno spinello nei bagni. Si parla di ragazzetti di massimo 14 anni che sarebbero di colpo passati dai giochi per ragazzini alle “canne” scambiate tra amici alla ricerca dello sballo.

V.Ca. – F.G.

Leggi di più sull’Eco di Biella di sabato 11 marzo 2017 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità