Menu
Cerca

Fuga sull’auto rubata che si ribalta

Fuga sull’auto rubata che si ribalta
Cronaca 18 Maggio 2017 ore 13:50

Inseguimento all’americana con auto in fuga ribaltata in un fosso come conclusione, quello avvenuto ieri notte intorno all’una nelle strade attorno al Lago di Viverone. L’auto uscita di strada è una Volvo V50 risultata rubata domenica scorsa durante il furto in un’abitazione di Azeglio. A bordo c’erano almeno due persone che nonostante l’incidente sono riuscite a uscire dall’abitacolo e a scappare per i campi. Nel bagagliaio della vettura è stato trovato di tutto: il kit completo del perfetto scassinatore più parte di refurtiva. Sarebbero state inoltre trovate delle tracce che consentirebbero di risalire a uno degli occupanti. I carabinieri per ora non si sbilanciano. Segno che il caso potrebbe presto andare incontro ad una svolta decisiva.
E’ stata l’intuizione dei carabinieri di Cavaglià, impegnati in un posto di controllo all’una dell’altra notte lungo la Provinciale in direzione di Ivrea, a consentire di intercettare l’auto sospetta. I due occupanti, che in quel momento stavano provenendo da Piverone in direzione di Cavaglià, non appena hanno visto la pattuglia dei carabinieri con i lampeggianti accesi, si sono fermati e hanno effettuato un’inversione: una manovra che non è passata inosservata ai militari che si sono subito lanciati all’inseguimento. In un primo momento i fuggitivi hanno accennato ad accostare, hanno rallentato di colpo per poi premere sull’acceleratore e ripartire a tutta velocità. Pochi chilometri dopo, il conducente ha perso il controllo e la Volvo è sucita di strada e si è ribaltata. I due occupanti, sebbene in parte acciaccati, sono riusciti a uscire dall’abitacolo e a scappare. I carabinieri hanno fatto confluire tutte le pattuglie disponibili, anche dal comando di Ivrea. Ma dei due balordi non si è trovata per ora traccia.

V.Ca.

Inseguimento all’americana con auto in fuga ribaltata in un fosso come conclusione, quello avvenuto ieri notte intorno all’una nelle strade attorno al Lago di Viverone. L’auto uscita di strada è una Volvo V50 risultata rubata domenica scorsa durante il furto in un’abitazione di Azeglio. A bordo c’erano almeno due persone che nonostante l’incidente sono riuscite a uscire dall’abitacolo e a scappare per i campi. Nel bagagliaio della vettura è stato trovato di tutto: il kit completo del perfetto scassinatore più parte di refurtiva. Sarebbero state inoltre trovate delle tracce che consentirebbero di risalire a uno degli occupanti. I carabinieri per ora non si sbilanciano. Segno che il caso potrebbe presto andare incontro ad una svolta decisiva.
E’ stata l’intuizione dei carabinieri di Cavaglià, impegnati in un posto di controllo all’una dell’altra notte lungo la Provinciale in direzione di Ivrea, a consentire di intercettare l’auto sospetta. I due occupanti, che in quel momento stavano provenendo da Piverone in direzione di Cavaglià, non appena hanno visto la pattuglia dei carabinieri con i lampeggianti accesi, si sono fermati e hanno effettuato un’inversione: una manovra che non è passata inosservata ai militari che si sono subito lanciati all’inseguimento. In un primo momento i fuggitivi hanno accennato ad accostare, hanno rallentato di colpo per poi premere sull’acceleratore e ripartire a tutta velocità. Pochi chilometri dopo, il conducente ha perso il controllo e la Volvo è sucita di strada e si è ribaltata. I due occupanti, sebbene in parte acciaccati, sono riusciti a uscire dall’abitacolo e a scappare. I carabinieri hanno fatto confluire tutte le pattuglie disponibili, anche dal comando di Ivrea. Ma dei due balordi non si è trovata per ora traccia.

V.Ca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli