Menu
Cerca

Fuga folle drogati e senza patente

Fuga folle drogati e senza patente
Cronaca 04 Febbraio 2016 ore 08:45

ANDORNO MICCA - E’ sfrecciato in mezzo a Miagliano a velocità folle, col rischio di travolgere qualcuno o di uscire di strada. Era senza patente, drogato, al volante dell’auto del padre di uno dei due amici minorenni che si trovavano con lui. Tutti sballati dagli spinelli. Con la paura folle di essere acciuffati dai carabinieri che intanto stavano loro alle calcagna, con le sirene accese, per mettere sul chi vive eventuali pedoni o altri automobilisti, così sfortunati da incrociare sul loro percorso quell’Opel Corsa blu impazzita. La folle fuga a tutta velocità dei tre ragazzi, si è conclusa nei pressi del cimitero di Lorazzo, ad Andorno Micca: l’utilitaria, col motore fumante e due ruote a terra, si è fermata in mezzo a un campo.

Il diciottenne al volante, Matteo D., maggiorenne da pochissimi giorni, ma ancora senza patente, si è visto contestare una serie lunga così di verbali per violazione al Codice della strada. E pure tre reati. Per pochi giorni non potrà beneficiare ad esempio della depenalizzazione della guida senza patente. Sarà forse uno degli ultimi a dover affrontare un processo pur non essendo recidivo come prevedono le nuove norme. Gli altri due occupanti della Opel Corsa, sono entrambi minorenni, uno era al fianco del guidatore, l’altra era seduta dietro. Sia il conducente sia gli altri due ragazzi sono risultati positivi al test delle droghe, nello specifico ai cannabinoidi. Sulla vettura, inoltre, i carabinieri di Andorno hanno recuperato quattro coltelli. 

Valter Caneparo

 

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 4 febbraio 2016

ANDORNO MICCA - E’ sfrecciato in mezzo a Miagliano a velocità folle, col rischio di travolgere qualcuno o di uscire di strada. Era senza patente, drogato, al volante dell’auto del padre di uno dei due amici minorenni che si trovavano con lui. Tutti sballati dagli spinelli. Con la paura folle di essere acciuffati dai carabinieri che intanto stavano loro alle calcagna, con le sirene accese, per mettere sul chi vive eventuali pedoni o altri automobilisti, così sfortunati da incrociare sul loro percorso quell’Opel Corsa blu impazzita. La folle fuga a tutta velocità dei tre ragazzi, si è conclusa nei pressi del cimitero di Lorazzo, ad Andorno Micca: l’utilitaria, col motore fumante e due ruote a terra, si è fermata in mezzo a un campo.

Il diciottenne al volante, Matteo D., maggiorenne da pochissimi giorni, ma ancora senza patente, si è visto contestare una serie lunga così di verbali per violazione al Codice della strada. E pure tre reati. Per pochi giorni non potrà beneficiare ad esempio della depenalizzazione della guida senza patente. Sarà forse uno degli ultimi a dover affrontare un processo pur non essendo recidivo come prevedono le nuove norme. Gli altri due occupanti della Opel Corsa, sono entrambi minorenni, uno era al fianco del guidatore, l’altra era seduta dietro. Sia il conducente sia gli altri due ragazzi sono risultati positivi al test delle droghe, nello specifico ai cannabinoidi. Sulla vettura, inoltre, i carabinieri di Andorno hanno recuperato quattro coltelli. 

Valter Caneparo

 

Leggi di più sull’Eco di Biella di giovedì 4 febbraio 2016