Cronaca

Frecciabianca fino all’11 dicembre

Frecciabianca fino all’11 dicembre
Cronaca 07 Ottobre 2016 ore 09:19

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, si sta occupando ormai da diverse settimane del tema legato alla soppressione dei Frecciabianca visti i problemi che potrebbero creare a territori quali il Biellese, il Novarese e il Vercellese. Proprio per questo motivo in questi ultimi giorni ha intensificato i rapporti con gli enti preposti per cercare soluzioni al problema. 
Da qui la comunicazione da parte di Trenitalia per chiarire la situazione a cui tali città stanno andando incontro: «Per poter garantire una gestione  ottimale del servizio passeggeri e in attesa dei collegamenti regionali veloci  tra Torino e Milano, garantiremo fino al 6 novembre prossimo l’offerta  Frecciabianca con  14 collegamenti al giorno con le fermate intermedie di Novara e Vercelli. Successivamente  i collegamenti diventeranno 12  e rimarranno tali fino al cambio orario del 11  dicembre prossimo» fanno sapere proprio da Trenitalia. 
Intanto è già stato istituito un tavolo tecnico promosso dall’Agenzia della Mobilità Regionale con Trenitalia ed Rfi, la società proprietaria dei binari, per studiare come poter utilizzare le tracce lasciate libere dal venire meno dei Frecciabianca sostituendoli con dei Regionali Veloci. Tali soluzioni vanno verificate attentamente con Rfi per la gestione degli arrivi sui nodi principali di Milano e Torino. Insomma, sospiro di sollievo per i tanti pendolari che giornalmente utilizzano i Frecciabianca, almeno fino all’11 dicembre. Poi bisognerà sperare nell’istituzione dei treni Regionali Veloci per non allontanarsi troppo da Torino e Milano. 
Enzo Panelli 

L’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco, si sta occupando ormai da diverse settimane del tema legato alla soppressione dei Frecciabianca visti i problemi che potrebbero creare a territori quali il Biellese, il Novarese e il Vercellese. Proprio per questo motivo in questi ultimi giorni ha intensificato i rapporti con gli enti preposti per cercare soluzioni al problema. 
Da qui la comunicazione da parte di Trenitalia per chiarire la situazione a cui tali città stanno andando incontro: «Per poter garantire una gestione  ottimale del servizio passeggeri e in attesa dei collegamenti regionali veloci  tra Torino e Milano, garantiremo fino al 6 novembre prossimo l’offerta  Frecciabianca con  14 collegamenti al giorno con le fermate intermedie di Novara e Vercelli. Successivamente  i collegamenti diventeranno 12  e rimarranno tali fino al cambio orario del 11  dicembre prossimo» fanno sapere proprio da Trenitalia. 
Intanto è già stato istituito un tavolo tecnico promosso dall’Agenzia della Mobilità Regionale con Trenitalia ed Rfi, la società proprietaria dei binari, per studiare come poter utilizzare le tracce lasciate libere dal venire meno dei Frecciabianca sostituendoli con dei Regionali Veloci. Tali soluzioni vanno verificate attentamente con Rfi per la gestione degli arrivi sui nodi principali di Milano e Torino. Insomma, sospiro di sollievo per i tanti pendolari che giornalmente utilizzano i Frecciabianca, almeno fino all’11 dicembre. Poi bisognerà sperare nell’istituzione dei treni Regionali Veloci per non allontanarsi troppo da Torino e Milano. 
Enzo Panelli