Forno crematorio: nessun Dna dalle ceneri

Lo ha stabilito il perito che ha sottolineato: "I resti sono comunque umani".

Forno crematorio: nessun Dna dalle ceneri
Biella Città, 24 Febbraio 2019 ore 23:02

Forno crematorio: nessun Dna dalle ceneri.

Sono umani

Conferme ed ennesimo colpo di scena nell’inchiesta sul forno crematorio di Biella. Appartengono di sicuro a resti umani i 240 chili di ceneri che ogni notte i carabinieri che lavorano in Procura (coordinati dal luogotenente Gullo) sequestravano negli scatoloni gettati nell’immondizia dietro al Tempio crematorio prima che scoppiasse lo scandalo e sostituivano ogni volta con della sabbia per non destare sospetti. Lo ha stabilito Cristina Cattaneo, la consulente nominata dal procuratore Teresa Angelo Camelio, una delle antropologhe forensi più famose d’Italia, 55 anni, che nella sua carriera si è occupata di casi nazionali come quelli di Yara Gambirasio, Elisa Claps, Stefano Cucchi e, per ultimo, Enrico De Pedis. Per l’esperta non ci sono dubbi: quelle ceneri sono di resti umani.

Nessun Dna

Su un altro punto molto dibattuto la consulente non ha incontrato tentennamenti: risulta impossibile estrarre del Dna da quei resti, neppure dai pezzi di ossa ritrovati in gran quantità in mezzo alle stesse ceneri. Ciò perché il processo di cremazione prevede temperature che raggiungono i 1.400 gradi: troppi per impedire che il Dna si degradi.

La sorpresa

Si tratta di un colpo non da poco, anche se in parte preventivato, per le parti civili, per tutti i familiari che hanno presentato denuncia, circa 500 persone, che forse speravano di poter capire se all’interno delle urne in loro possesso, le ceneri fossero proprio dei loro cari oppure fossero state mescolate nel corso delle tante cremazioni doppie (gli inquirenti ne hanno avuto contezza sia dai filmati registrati di nascosto da un dipendente, sia grazie alle confessioni di alcuni dei tredici indagati) che sarebbero state effettuate in quella che lo stesso Procuratore capo aveva definito «lugubre catena della morte ai fini di lucro».

L’ARTICOLO COMPLETO LO POTRETE LEGGERE DOMATTINA SU ECO DI BIELLA IN EDICOLA

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità