Cronaca
follia davanti al pronto soccorso

Fermato l'aggressore del dottor Falcetto. E' un 62nne con precedenti penali

Bloccato dai carabinieri dopo due ore di caccia all'uomo mentre risaliva sull'Alfa Romeo con cui si era dato alla fuga

Fermato l'aggressore del dottor Falcetto. E' un 62nne con precedenti penali
Cronaca Biella Città, 13 Dicembre 2022 ore 17:42

E' stato fermato dopo due ore di ricerche da parte dei carabinieri milanesi di Corsico e San Donato l'uomo che nella mattinata di oggi, verso le 10, ha ridotto in fin di vita il medico biellese Giorgio Falcetto, colpendolo più volte con un'accetta fuori dal Pronto soccorso del policlinico di San Donato Milanese, dove il chirurgo 74enne, in pensione da alcuni anni, presta servizio.

L'aggressore un 62enne con precedenti penali

Secondo quanto emerso negli ultimi minuti a finire in manette è stato un uomo di 62 anni, italiano con precedenti penali residente a Rozzano. Pare che dopo aver circoscritto la zona in cui il fuggitivo poteva aver trovato rifugio e battute a tappeto tutte le strade i militari abbiano notato la vettura del 62enne, un'Alfa Romeo 147, posteggiata in una strada che costeggia alcune palazzine popolari dove pare l'uomo abitasse. Si sono quindi appostati e hanno atteso che l'indiziato tornasse a recuperarla. Così è stato dopo pochi minuti. A quel punto i carabinieri sono intervenuti e lo hanno bloccato. Non ha opposto resistenza e si sarebbe limitato a dire che stava per costituirsi. Era confuso.

I due non si conoscevano. La furia scatenata da una lite per il danno all'auto del medico

L'uomo si trova ora in caserma a San Donato Milanese, a disposizione del magistrato. Dalle prime indiscrezioni  pare che il fermato e il dottor Falcetto non si conoscessero, ma non è chiaro il motivo per cui l'aggressore si trovasse nei pressi del pronto soccorso. A scatenare la furia del 62enne sarebbe stata la reazione del medico biellese che lo aveva ripreso per avergli urtato l'auto, un'utilitaria Chevrolet boredeaux parcheggiata all'ingresso del pronto soccorso. Dalle foto si nota l'ammaccatura sul fianco destro dell'auto.

Il dottor Giorgio Falcetto è invece in grave pericolo di vita al San Raffaele, dove è stato trasportato d'urgenza e sottoposto a un delicato intervento chirurgico. L'aggressore l'ha più volte colpito con furia alla testa. I presenti, alcuni studenti e gli operai che stavano lavorando vicino al pronto soccorso, raccontano di un lago di sangue accanto al medico soccorso dai colleghi.

Foto 1 di 3

L'ingresso del Policlinico di San Donato Milanese teatro dell'aggressione

auto falcetto
Foto 2 di 3

Sullo sfondo l'auto bocciata del dottor Falcetto

giorgio falcetto
Foto 3 di 3
Seguici sui nostri canali