Cronaca

Fermato con più di 200 grammi di marijuana e hashish

Fermato con più di 200 grammi di marijuana e hashish
Cronaca 17 Ottobre 2015 ore 17:08

ANDORNO MICCA - Un uomo di 38 anni di Tolegno, Robert M., disoccupato e incensurato, è stato denunciato dai carabinieri di Andorno Micca in quanto trovato in possesso di 200 grammi di marijuana e di cinque grammi di hashish. Non è chiaro se la sostanza fosse o meno destinata allo spaccio nella Valle Cervo, anche se non lo si esclude a priori: un particolare su cui i militari coordinati dal maresciallo Antonino Giallombardo stanno ancora indagando. Roberto M. è stato fermato dalla pattuglia che controlla il territorio. I militari erano da qualche giorno sulle sue tracce. Aspettavano solo il momento propizio per intervenire. Quando hanno avuto la certezza che il sospettato potesse trasportare droga, sono intervenuti. L’auto con le insegne dell’Arma ha sbarrato il passo alla Panda del sospettato che non ha avuto nemmeno la possibilità e il tempo per accennare una reazione. E’ iniziata così la perquisizione. Nell’auto sono stati trovati i 200 grammi di marijuana, addosso all’uomo i cinque grammi di hashish.

E sono cinque gli arresti e trenta le denunce per reati relativi alla droga dall’inizio dell’anno al 31 agosto scorso da parte dei carabinieri di Biella. I reati consumati quest’anno sono stati 31, sei in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Al numero - relativo solo alle operazioni effettuate dai carabinieri - ci sono dunque da aggiungere arresti e denunce della polizia e della Guardia di finanza.

Nel complesso, sempre nello stesso periodo, in relazione alla marijuana di cui si sta discutendo in questi giorni in Parlamento in merito alla sua liberalizzazione per “uso ricreativo”, i militari del comando di Biella hanno sequestrato una cinquantina di piantine di varie dimensioni contro le quindici dell’anno prima. Corrisponde invece a nove chili e cento grammi il quantitativo di droga sequestrato in otto mesi rispetto ai meno di due chili dello scorso anno. E non è ancora finita, in quanto proprio in questi giorni l’attività di repressione dei carabinieri contro i reati di droga pare essersi incrementata.

V.ca.

Leggi l’intervista al direttore del Sert, il servizio sulle tossicodipendenze, di Biella Antonio Martinotti sull’Eco di Biella di sabato 17 ottobre 2015 

ANDORNO MICCA - Un uomo di 38 anni di Tolegno, Robert M., disoccupato e incensurato, è stato denunciato dai carabinieri di Andorno Micca in quanto trovato in possesso di 200 grammi di marijuana e di cinque grammi di hashish. Non è chiaro se la sostanza fosse o meno destinata allo spaccio nella Valle Cervo, anche se non lo si esclude a priori: un particolare su cui i militari coordinati dal maresciallo Antonino Giallombardo stanno ancora indagando. Roberto M. è stato fermato dalla pattuglia che controlla il territorio. I militari erano da qualche giorno sulle sue tracce. Aspettavano solo il momento propizio per intervenire. Quando hanno avuto la certezza che il sospettato potesse trasportare droga, sono intervenuti. L’auto con le insegne dell’Arma ha sbarrato il passo alla Panda del sospettato che non ha avuto nemmeno la possibilità e il tempo per accennare una reazione. E’ iniziata così la perquisizione. Nell’auto sono stati trovati i 200 grammi di marijuana, addosso all’uomo i cinque grammi di hashish.

E sono cinque gli arresti e trenta le denunce per reati relativi alla droga dall’inizio dell’anno al 31 agosto scorso da parte dei carabinieri di Biella. I reati consumati quest’anno sono stati 31, sei in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Al numero - relativo solo alle operazioni effettuate dai carabinieri - ci sono dunque da aggiungere arresti e denunce della polizia e della Guardia di finanza.

Nel complesso, sempre nello stesso periodo, in relazione alla marijuana di cui si sta discutendo in questi giorni in Parlamento in merito alla sua liberalizzazione per “uso ricreativo”, i militari del comando di Biella hanno sequestrato una cinquantina di piantine di varie dimensioni contro le quindici dell’anno prima. Corrisponde invece a nove chili e cento grammi il quantitativo di droga sequestrato in otto mesi rispetto ai meno di due chili dello scorso anno. E non è ancora finita, in quanto proprio in questi giorni l’attività di repressione dei carabinieri contro i reati di droga pare essersi incrementata.

V.ca.

Leggi l’intervista al direttore del Sert, il servizio sulle tossicodipendenze, di Biella Antonio Martinotti sull’Eco di Biella di sabato 17 ottobre 2015 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter